Montblanc presenta l’ultimo capitolo della campagna The Library Spirit: Episodes From Around The World

Le origini della Maison sono profondamente radicate nella cultura della scrittura: l’universo delle parole è da sempre anche quello di Montblanc e nessun altro luogo lo rappresenta meglio di una biblioteca. Perdersi tra gli scaffali di libri è un’occasione per lasciarsi ispirare dal potere delle parole custodite in migliaia di pagine, sviluppare nuove idee e stimolare l’immaginazione. Con anni di narrativa conservati sui loro scaffali, le biblioteche e le librerie sono anche una finestra aperta sull’identità e sulla storia di una cultura o di una città. 

L’ultimo capitolo della campagna The Library Spirit,è un invito a scoprire le identità dinamiche di New York e Shanghai attraverso i loro spazi letterari e gli esploratori che si avventurano tra gli scaffali alla ricerca di nuove idee e ispirazioni. 

Che si tratti di Milano, Londra, Parigi, New York o Shanghai le biblioteche presenti in ciascuna città del mondo possiedono un fascino, uno spirito e uno stile espressivo unici che riflettono il posto in cui si trovano. 

“Le biblioteche e le librerie offrono uno sguardo avvincente e affascinante sull’anima di una città, di un Paese, di una cultura. Sono luoghi di rivelazione, ispirazione e creatività, dove le storie trovano rifugio e le idee vengono custodite con cura in attesa di essere scoperte o riscoperte. Questa campagna ci ha portato in tutto il mondo perché, anche se le parole hanno un potere universale, ogni città subisce influenze diverse, che trovano espressione nelle biblioteche. Le persone che le vivono hanno personalità e stili unici, ma c’è sempre Montblanc ad accompagnarle nel loro percorso di scoperta”, afferma Marco Tomasetta, Direttore Artistico della Maison.

Oltre a mostrare come i protagonisti della campagna esplorano questi spazi letterari e trasferiscono sulla carta le proprie idee, le immagini sottolineano anche l’importanza della scrivania come spazio intimo e personale dove si leggono i libri e si sviluppano le intuizioni che poi verranno fissate sulla carta attraverso gli strumenti da scrittura Montblanc. 

New York ospita un proprio network di biblioteche che esprimono l’identità unica della città: un polo internazionale di suggestioni, in grado di attrarre menti creative, talentuose e appassionate provenienti da tutto il mondo. 

La singolarità della sua architettura e dei suoi musei, nonché la sua vivace scena artistica rappresentano lo spazio perfetto per lo scambio e lo sviluppo di pensieri creativi. Questo spirito pionieristico, innovativo e vibrante vive in ogni newyorkese.

La campagna è stata ambientata nell’iconica New York Public Library nel quartiere di Midtown Manhattan, l’edificio storico in stile Beaux-Art che accoglie una vasta raccolta di libri e mappe ed è anche sede della famosa sala di lettura Rose Main Reading Room. 

L’altra location della campagna, un moderno loft nel West Village, esalta la scrivania come spazio personale e intimo dedicato alla lettura di libri, alla nascita di idee e al loro successivo sviluppo su carta.

Realizzata dal fotografo di fama internazionale Mariano Vivanco, vede come protagonisti il modello statunitense Garrett Neff e Liya Kebede, modella di origini etiopi, attrice e proprietaria di una libreria.

“Camminare per le strade di New York è come immergersi in un oceano di energia e creatività senza limiti. È il luogo in cui ogni mente creativa vorrebbe essere: ha visto nascere innumerevoli idee rivoluzionarie che hanno influenzato in modo profondo il panorama culturale. Questo episodio di The Library Spirit ha un fascino particolare, perché la filosofia della Maison ha molto in comune con quella di New York: lo spirito pionieristico che alimenta il processo innovativo di Montblanc è lo stesso che spinge i newyorchesi a definire nuovi standard con idee coraggiose e originali, e ciò la rende il luogo perfetto per la collezione Extreme 3.0”, spiega Marco Tomasetta, Direttore artistico di Montblanc.

Nella città di Shanghai invece le immagini sono state realizzate in una libreria locale e hanno per protagonista Jing Boran, attore e ambassador globale del brand Montblanc. 

La location è stata scelta perché rappresenta perfettamente il mix di tradizione e modernità che caratterizza la città: la sua impressionante selezione di opere letterarie in un ambiente arredato in modo tradizionale si contrappone al panorama ultramoderno dello skyline di Lujiazui sullo sfondo.