Festival della Comunicazione 2023, esauriti in pochi minuti i biglietti di moltissimi eventi

La decima edizione del Festival della Comunicazione, in programma a Camogli da giovedì 7 a domenica 10 settembre, ha già fatto segnare il tutto esaurito per gli eventi più attesi. Un successo eccezionale, che conferma quello delle scorse edizioni, con migliaia di persone che si sono collegate puntualissime a mezzogiorno di lunedì 28 agosto per garantirsi un posto in platea, facendo esaurire i biglietti già dopo pochissimi minuti dall’apertura delle prenotazioni.

A tutti gli eventi più attesi i posti disponibili sono terminati in tempo record, e c’è stato un boom di prenotazioni in generale per tutti gli incontri del palinsesto. Sono bastati meno di 100 secondi sia per l’incontro “Raccontare la storia. Oggi” con Alessandro Barbero e Aldo Cazzullo sia per l’intervista-spettacolo “Da grande vorrei essere la spalla di Fiorello” in cui Rosario Fiorello dialogherà con Aldo Grasso.  Esauriti in pochi minuti anche i posti disponibili per molti altri grandi eventi: la lectio magirstralis di apertura “Senza memoria e senza storia non c’è futuro” di Andrea Riccardi e quella subito successiva “Informazione e memoria” di Enrico Mentana, l’incontro “Fa bene o fa male” Manuale di autodifesa alimentare” con Dario Bressanini, il dialogo “Caro giornalismo, come stai?” con Francesco Costa e Federico Ferrazza, le lectio “Memoria, lutto e nostralgia” di Massimo Recalcati, “Africa, dove si gioca il nostro futuro” di Federico Rampini, “Prendetevi la luna” di Paolo Crepet e “Italiani si diventa. Gli oggetti degli italiani dal 1998 al 2023” di Beppe Severgnini. Lo stesso anche per l’evento-spettacolo “Souvenir Novecento” con Stefano Massini, “L’ultima volta che siamo stati bambini” con Claudio Bisio che presenta il suo nuovo film insieme a Michele Serra, il dialogo “Dal genitore sceriffo al genitore zucchero filato. Come educare i figli del nuovo millennio” con Mila Valsecchi, Laura Fumagalli e Stefano Rossi e l’evento di chiusura di domenica 10 settembre alle 19:00 con Neri Marcorè, che accompagnato dall’amico Domenico Mariorenzi si esibirà in “Gaber: monologhi e canzoni” e riceverà anche il Premio Comunicazione 2023. In meno di un’ora buona parte del palinsesto riportava già l’indicazione posti esauriti.

Sono alcuni dei dati raccolti poco dopo l’apertura delle prenotazioni – tutte gratuite – per il Festival della Comunicazione 2023, che conferma già il successo di pubblico e la rapidità record per il sold-out degli eventi più attesi, segnando peraltro il numero assoluto più alto di sempre di prenotati già nei primissimi minuti. “Sulla scia di quanto accaduto negli ultimi anni, ci aspettavamo anche per questa edizione un boom di richieste immediatamente dopo l’apertura delle prenotazioni. Ma siamo rimasti stupiti dall’ondata di prenotazioni che abbiamo ricevuto, peraltro per un numero così ampio di eventi andati esauriti immediatamente: crediamo che questa eccezionale partecipazione e presenza, che riguarda tutti gli eventi del palinsesto, non sia solo una dimostrazione di stima verso la nostra manifestazione ma anche il segno del desiderio di fare cultura assieme”, hanno commentato i direttori del Festival della Comunicazione Danco Singer e Rosangela Bonsignorio.

Il Festival, che celebra quest’anno il suo primo decennale con il tema Memoria, conta oltre 150 ospiti e più di 100 eventi. Tutti gli appuntamenti del Festival della Comunicazione sono come sempre gratuiti fino a esaurimento posti. Per garantire la partecipazione agli incontri al numero più ampio possibile di persone, per gli eventi più attesi ci sarà la possibilità di assistere anche attraverso i maxischermi installati nelle altre location libere del Festival. Inoltre è possibile, per gli eventi che risultano al momento esauriti, che alcuni posti tornino disponibili a seguito di rinunce o disdette. Per gli eventi non ancora esauriti le prenotazioni resteranno attive anche nei prossimi giorni sul sito ufficiale, festivalcomunicazione.it.

Per gli eventi in Piazza Colombo e presso Barcollo&Barracuda non occorre la prenotazione. Tra gli eventi di queste location spiccano le rassegne stampa del mattino: venerdì 8 settembre dalle 10:00 a cavallo tra sport e scienza con Pierluigi Pardo e Mario Tozzi, sabato 9 settembre con due grandi autori quali Roberto Cotroneo e Stefania Auci e domenica 10 settembre con la scoppiattante accoppiata Piergiorgio Odifreddi – Michele Serra. Ancora, le colazioni e gli aperitivi con gli autori, alcuni degli spettacoli e dei concerti serali, con ospiti come Fabio Genovesi, Lorenzo Baglioni, Cinzia Leone, Guido Catalano, Fabienne Agliardi, Mirella Serri, Piergiorgio Odifreddi, Pietrangelo Buttafuoco, Matteo Castellan, Luigi Merlo, Daniele Coluzzi, Mila Valsecchi, Mario Incudine, Antonio Vasta, Sandra Bonzi, Cristiana Castellotti e Mattia Alessio.