A luglio, Messina, Armani e Descalzi ancora sul podio di Top Manager Reputation

La classifica “Top Manager Reputation”di luglio ha mantenuto inalterata la sua configurazione di vertice.

Al primo posto della classifica Top 100 si trova Carlo Messina, CEO di Intesa Sanpaolo (punteggio 78.74), che ha sottolineato l’attenzione della sua azienda verso la tecnologia e il digitale con il lancio di Fideuram Direct e della banca digitale Isybank. Al secondo posto si colloca Giorgio Armani (punteggio 78.47), che ha ricevuto grande copertura mediatica per il suo 89° compleanno, la presentazione delle nuove collezioni e la vittoria della sua squadra di basket Olimpia. Inoltre, è stato omaggiato con una moneta d’oro dal MEF e coniata dall’Istituto poligrafico e zecca dello Stato. Chiude il podio Claudio Descalzi, AD di Eni (punteggio 75.90), che ha firmato un’importante operazione da 4,9 miliardi con Var per acquisire Neptune e aumentare la quota di produzione di gas naturale al 60% nel 2030.

Renato Mazzoncini, CEO di A2A, è al quarto posto, mentre Aurelio De Laurentis, Presidente del Napoli, e Luigi Ferraris, AD di FS, hanno guadagnato rispettivamente il quinto e sesto posto. Al settimo posto troviamo Brunello Cucinelli, seguito da Andrea Orcel all’ottavo. Matteo Del Fante, AD di Poste, ha guadagnato una posizione ed è al nono posto, mentre John Elkann chiude la top 10.

Piersilvio Berlusconi ha fatto un balzo di quattro posizioni ed è all’undicesimo posto, mentre Renzo Rosso e Carlos Tavares sono rispettivamente al dodicesimo e tredicesimo posto. Alessandro Benetton è stabile al quattordicesimo, mentre Urbano Cairo chiude la top 15.

Nel settore del lusso, Diego Della Valle ha guadagnato tre posizioni, mentre Ermenegildo Zegna una. Altri nomi in ascesa nella classifica sono Luca De Meo, l’uscente ITA Fabio Lazzerini, Marina Berlusconi e Giuseppina Di Foggia, AD di Terna.