Un anno come temporary station manager del Gruppo Globo

di Claudio Astorri www.astorri.it

Un gruppo Radiofonico che è un esercito di talenti. Tre stazioni Radiofoniche che hanno possibilità di servire il pubblico sempre meglio e di garantire lo sviluppo. Il gruppo GLOBO è all’opera…

In ordine cronologico forse sono uno dei primi station manager di questo Paese, avendo avuto il mio battesimo con RTL 102.5 nel 1988, divenuta nazionale e terza negli ascolti nel corso del mio mandato fino al 1993. Poi sono stato station manager anche a RDS, dal 2001 al 2004. Nei miei sixties, ora e giustamente, mi trovo ad essere un “temporary station manager” con scopo formativo. E ringrazio la famiglia Benvenuti che mi ha offerto una splendida opportunità con il suo inizio lo scorso 1° settembre e con la conclusione programmata e attuata il 31 luglio 2023.

Con un impegno part-time di presenza ho svolto la funzione per il gruppo GLOBO, uno dei due che sono al top nel mercato locale più importante d’Italia, quello della sua Capitale. Il percorso è stato quello, difficile, di partire da un declino negli ascolti di RADIO GLOBO e da una stasi non desiderata della seconda emittente M100 per ridisegnare un gruppo di 3 emittenti competitive anche per i prossimi anni. Ciò non sarebbe stato mai possibile senza tutta la professionalità di tutte le risorse umane del gruppo GLOBO. Cambiamenti e sviluppi non si fanno mai da soli.

La realtà di gruppo, dalla progettazione alla realtà

Il lavoro per tutti i dipendenti e collaboratori del gruppo GLOBO, ciascuno con il suo apporto e in dipendenza del suo settore, è stato assai intenso. Si è trattato di riqualificare RADIO GLOBO nel suo posizionamento di tipo editoriale. Lanciare GLOBO VINTAGE, un nuovo formato ritmico anni 70-80-90. Provvedere anche alla grande start-up di RADIO ROMANISTA, una Talk Radio di calcio con modalità innovative. La riqualifica di RADIO GLOBO è partita il 26/9 2022, il lancio di GLOBO VINTAGE il 19/12 mentre la start-up di RADIO ROMANISTA il 16/1 2023. Tempi stretti.

A metà gennaio tutto il personale delle emittenti ma anche gli ascoltatori e i clienti pubblicitari hanno acquisito la realtà di GLOBO come quella di un gruppo. Novità! All’interno la situazione è cambiata con le funzioni ora pienamente operative e trasversali di musica e produzione che sono state affidate a Daniela Benvenuti e a Donato Cirocco. A incrociare le 2 funzioni ci sono quelle verticali degli station manager delle stazioni. Riccardo Di Lazzaro per RADIO GLOBO, Federico Mancosu per GLOBO VINTAGE e Daniele Lo Monaco per RADIO ROMANISTA.

Radio Globo

E’ la prima Contemporary Hit Radio della Capitale, e di gran lunga. Nel panorama competitivo a numeri simili nel 2022 c’è stata anche Dimensione Suono Soft. Ma il target e il formato delle 2 emittenti sono diversissimi. Gli ascoltatori di Radio Globo hanno un’età media di 38 anni, e quelli di Dimensione Suono Soft di 53. Non poco, 15 anni di differenza del baricentro dell’età. Radio Globo è bilanciata tra i maschi e le femmine mentre Dimensione Suono Soft risulta nei dati fortemente femminile. Insomma non sono affatto competitor diretti in termini di pubblico.

La figura a capo di RADIO GLOBO e con la quale ho lavorato è Riccardo Di Lazzaro. Station manager di 31 anni, nato e cresciuto Radiofonicamente all’interno dell’emittente. Arrivò con la funzione di redattore, poi divenne il producer del “Morning show”. Ancora dopo esordì in voce come conduttore nel flusso e poi l’incarico top, station manager. Talento per il futuro, grazie al suo percorso e al suo apprendimento rapidissimo conosce ogni meandro delle strategie e pure dell’operatività. Persona equa, carattere forte, piacevole e semplice lavorare con lui nel gruppo.

Doppio “Morning Show”, primo tempo dalle 6:00 e le 9:00, secondo tempo dalle 9:00 alle 12:00. Massimo Vari a guidare il primo tempo e Roberto Marchetti il secondo. Re-fresh di tutto l’imaging di stazione. Linea musicale aggiornata, programmazione più compatta con nuovi clock totalmente ridisegnati. Introduzione della tecnica del flusso programmato con contenitori quali “Sequenza Bomba”, “Globo Connection”, “Pensa Rapido” e altri. Introduzione degli aircheck come il metodo continuativo per il confronto interno con i conduttori. E tante altre iniziative sul pezzo. Gran lavoro.

Globo Vintage

L’estensione di brand di RADIO GLOBO nasce da un’analisi del mercato e da un foglio bianco. La missione di GLOBO VINTAGE è di riaccendere le emozioni 70 80 90 nella chiave ritmica. Il format ha numerosi interpreti nella Radio locale in Italia e l’offerta del gruppo GLOBO è stata pensata per il successo nella Capitale. La ricerca della musica è stata e continua ad essere assai intensa con contributi dell’esperienza di Virginia Dantas, fondatrice di RADIO GLOBO, della “Head of Music” di gruppo, Daniela Benvenuti, e della competenza di Federico Mancosu.

Lo station manager di GLOBO VINTAGE viene dal mondo della creatività e della comunicazione con importanti esperienze di agenzia. Oltre a ciò è la persona con la memoria più fervida che abbia mai conosciuto. E’ nella seconda parte dei suoi “forties” ma sin da ragazzo deve aver accesso il registratore permanente e non gli è sfuggito nulla della musica, della televisione, di eventi e di personaggi degli ultimi decenni. Oltre a ciò è un lavoratore incredibile, con passione ma anche applicazione dettagliata sul pezzo. Ora è un master anche della programmazione.

La fascia dalle 06:00 alle 09:00, 7 giorni su 7, con la musica quale protagonista assoluta. Nella prima mezz’ora con “Le 7 Migliori” e decine di temi ogni settimana. Nella seconda mezz’ora “Corto Circuito”, il mixato di Dj Osso. Il flusso programmato con “Vintage Fever”, i dischi più ballati degli anni 70 80 90. E “Vintage Arena”. La versione serale con “Vintage Fever XL” fino alle 24:00 per dare il cambio a “Night Drive”. Il fine settimana è “Vintage Weekend” un flusso circolare con 20 minuti anni 70, 20 minuti anni 80 e 20 minuti anni 90. Lampi in poco tempo.

Radio Romanista

La terza emittente del gruppo GLOBO nasce per la intuizione e la caparbietà dell’editore, Bruno Benvenuti. Per mesi e con tessitura abilissima ha rilevato una frequenza su Roma e al contempo ha acquisito il quotidiano “Il Romanista” con redazione annessa. A questo punto, puntando sul direttore con precedenti utili anche in Radio e sullo staff, ha costruito per la struttura acquisita un output doppio: il quotidiano e la stazione. L’idea è quella di una talk calcistica con formule di programmi e programmazione innovative. Il target? Ovviamente quello dei tifosi della Roma.

Daniele Lo Monaco è un giornalista di lungo corso con una parentesi anche all’interno della AS Roma come responsabile dell’Area comunicazione. Un profondissimo conoscitore dei fatti della Roma Calcio e dotato di una filosofia molto chiara che è il motto sia de “Il Romanista” che della sua Radio: “La Roma va amata anche quando vince!”. Amore incondizionato. Autorevolezza ma anche passione allo stato puro. Rispetto a tanti accentratori sull’organizzazione Daniele delega, potendo contare su collaboratori assai validi ed eccelle nella capacità di reperirli e coinvolgerli.

Avvio delle trasmissioni in diretta dalle ore 6:00 e con il programma con la conduzione multipla “Primo Tempo”. Ugo Righetti come professore di tattica. Carlo Zampa in diretta con i suoi punti sulla Roma. I talker della Roma più credibili come Gabriele Fasan, Massimiliano Magni e Andrea Di Carlo. E altri ancora. Il “match-day” più ricco e interessante sia in Italia che all’estero, a seguire il percorso nelle coppe della società di Mourinho. Una selezionata squadra di giovani talker che promettono benissimo unita a redazione e tecnici di assoluto livello. Tutto a tempi di record.

Le persone e le professionalità del gruppo Globo

La Radio è la somma delle persone che la compongono. Il gruppo Globo ha accolto più di 25 nuove collaborazioni prodotte dal nuovo progetto di RADIO ROMANISTA. Un grande impatto che è stato gestito e che potrà godere di migliori condizioni e strumenti di lavoro nella nuova sede che ha cominciato ad essere popolata e che si trova nella zona Nord di Roma. Le prime indicazioni, quelle dell’ascolto settimanale che sono le prime ad interessare una start-up, sono di confortanti prospettive e in breve tempo. Una sfida che può essere vinta nel segmento sport.

Per GLOBO VINTAGE il coinvolgimento di Dj Osso è stato tra i più preziosi. Gianluca offre tutta la sua professionalità che viene da una persone leale, creativa, lavoratrice. Lo station manager può contare non solo sulle sue numerosissime produzioni imperdibili per gli ascoltatori. Anche sul contributo verso nuove idee che certamente renderanno la stazione ancora più scintillante. Nel mese di gennaio l’emittente disporrà anche di un rinnovato cast di conduttori per la fascia 09:00-21:00 dal lunedì al venerdì. E nel frattempo altre soluzioni per il flusso programmato.

Su RADIO GLOBO è stata implementata una redazione da sogno, peraltro laureati del DAMS, di assistenza ai 2 morning-show e a disposizione per le esigenze di stazione. Carmen Di Pietro si è dimostrata una professionista all’altezza. Come tutto lo staff del mattino, Federica De La Vallee, Giovanni Lucifora e Gabry Venus. Quest’ultimo è una mente creativa come poche. Gran lavoro dei conduttori Massimo Vari e Roberto Marchetti. Umberto e Damiano hanno agito così bene nel 2° tempo del Morning Show (09-12) che sono stati ingaggiati da primaria Radio nazionale.

Desidero menzionare tra le professionalità quella di Cristiana Lilli, responsabile amministrativa di grande qualità, Vania Russo, la responsabile marketing, e Alessandro Battisti, il responsabile tecnico più oberato del mondo. Tanti conduttori tutti meglio conosciuti attraverso gli aircheck. Già conoscevo da esperienze precedenti il gruppo degli agenti e il coordinamento garantito da Daniela Zaccaria. Insomma, il gruppo GLOBO è un esercito di talenti che non si lasceranno sfuggire la crescita e lo sviluppo. E grazie alla famiglia Benvenuti per avermi accolto a bordo.