Vendemmia: Morando (Montalbera), ‘Il clima non comprometterà la qualità, probabile inizio a metà agosto’

«Lo sconvolgimento climatico in atto e che ha colpito duramente anche il Nord Italia determinando una forte escursione delle temperature e, di conseguenza, un’oscillazione fra caldo estremo e violente nonché gelide grandinate   non comprometterà la qualità della produzione di Montalbera». Parola di Franco Morando, Direttore Generale di Montalbera, tenuta che si estende fra i territori del Monferrato e della  Langa, vale a dire: 120 ettari a Castagnole Monferrato, tesori vinicoli coltivati a Ruchè, Barbera, Grignolino, Viognier, Monferrato Nebbiolo, ai quali si aggiungono 15 ettari a Castiglione Tinella, terra natale del capostipite della famiglia  Enrico Riccardo Morando, zone caratterizzate da un’elevatissima qualità produttiva dove peraltro si coltivano anche Moscato d’Asti, Chardonnay e, pure qui, il Viognier.

Secondo Franco Morando «anche in Piemonte ci sarà un anticipo della vendemmia, con un inizio stimato a partire dalla metà di agosto».

La cantina Montalbera della Famiglia Morando annovera marchi premiati a livello internazionale come il Ruchè “Laccento”, la Barbera d’Asti “Nuda” il Grignolino d’Asti “Lanfora” e la nuova entrata “Nizza 2021”.