Massimo Arioli Direttore Commerciale e dello Sviluppo Strategico di Mosaico Spirits

Mosaico Spirits, innovativa azienda bolognese specializzata nella produzione di distillati premium on demand, entra in una nuova fase, focalizzata sullo sviluppo dell’area commerciale e cominciata con il recente ingresso di un nuovo Direttore Commerciale e dello Sviluppo Strategico.

Massimo Arioli

Dopo aver mostrato risultati significativi, anche dal punto di vista del fatturato, in fase di startup, Mosaico Spirits vuole ora definire e completare la propria struttura, al fine di rafforzare ulteriormente la propria presenza, espandersi e presidiare nuovi segmenti di mercato. 

Per questo motivo, l’azienda ha scelto Massimo Arioli come nuovo Direttore Commerciale e dello Sviluppo Strategico, un profilo altamente qualificato che si inserisce nel suo organico e che avrà il compito di guidare l’azienda nella definizione e nell’implementazione della strategia commerciale.

Prima del suo ingresso in Mosaico Spirits, Massimo Arioli ha ricoperto posizioni apicali ed è stato storica figura di riferimento in Toshiba, diventata recentemente Dynabook, Corporation leader nel settore della Information Technology, realtà che ha guidato nel ruolo di Country Manager per l’Italia. 

Alle spalle, una grande esperienza sia nel marketing che nelle vendite, con successi riconosciuti nel ruolo di Business Unit Director che hanno mostrato la sua abilità nel condurre strategie di successo per il mercato. 

Ha inoltre sviluppato e gestito canali professionali e consumer, oltre ad aver lavorato al rilancio dei marchi sul mercato e sviluppato progetti globali per la definizione di strategie comuni. 

Questo ingresso segna l’inizio di una fase di espansione strategica per Mosaico Spirits, attraverso la definizione di una selling strategy strutturata sul territorio, che renda Mosaico un player completo ed efficace sul mercato sia online che offline. 

Si tratta di un incarico sfidante, che mi offre l’opportunità di confrontarmi con un settore per me inedito, ma che mi consente di portare molte delle mie esperienze in una realtà assolutamente technology driven e dalla vision molto innovativa. Le prime fasi di lavoro ci vedranno impegnati in attività di scouting su canali potenziali e sui segmenti di mercato dalle maggiori opportunità di crescita, come le produzioni personali a fini commerciali, le operazioni di brand extension per marchi già affermati e le possibilità offerte dal mondo del marketing, della comunicazione e delle attività promozionali e di incentive. La volontà è quella di confrontarci presto anche con i grandi eventi, il mondo dell’Horeca e la grande distribuzione” ha dichiarato Massimo Arioli.