“Storie di Pupa”: Buzzoole e Pupa raccontano il make up in un nuovo modo

Buzzoole, martech company specializzata in tecnologie e servizi per l’Influencer Marketing, è stata scelta da Pupa, azienda italiana nella produzione di cosmetici, per ideare una campagna di Influencer Marketing che coinvolge 60 content creator su Instagram, donne e ciascuna con una fanbase compresa tra 5.000 e 50.000 follower, con l’obiettivo di inaugurare un nuovo modo di raccontare il make up. 

Con “Storie di Pupa” ogni mese un gruppo selezionato di dieci influencer del mondo beauty presenta un prodotto Pupa, scelto tra le sette linee, make up e skincare, del brand. 

Mentre si trucca, la content creator “confessa” un proprio ricordo o un aneddoto che gli articoli Pupa le riportano alla mente. 

Sarà poi attraverso la pubblicazione di un post, una story o un reel che le influencer creeranno un dialogo con i propri follower coinvolgendoli non soltanto nell’utilizzo dei diversi trucchi ma anche nel proprio vissuto personale. 

L’obiettivo del progetto è promuovere le diverse linee di prodotti che Pupa Milano lancerà nel corso dell’anno e raggiungere un target femminile e over 18 anni. La campagna si concluderà a fine dicembre. 

Gianluca Perrelli, CEO di Buzzoole dichiara: Questa nuova campagna creativa per Pupa si contraddistingue dalle altre, perché coglie uno dei trend social del momento come occasione per raccontare non soltanto i singoli prodotti ma anche storie personali. Per questo progetto, infatti, sono state strategicamente scelte delle creator beauty verticali, seguite da una community molto fedele e quindi efficaci per una narrazione più intima e coinvolgente. La scelta di micro creator, con follower dai 5.000 ai 50.000, consente infatti di raggiungere in modo diretto gli utenti, oltre che a permettere una conversion più mirata”. 

Laura Clerici, PR Manager Pupa dichiara: “Ci siamo affidati alla soluzione di Influencer Marketing di Buzzoole per implementare la nostra strategia digital: insieme abbiamo sfruttato la community di micro e nano influencer per colpire un nuovo target, quello dei giovani. Grazie alle influencer abbiamo generato contenuti di qualità e il format “Storie di Pupa” ha dato voce ai valori del brand avvicinando sempre più nuove consumatrici”.