WeRoad torna con il suo OOH tra le strade delle capitali europee

È fuori la seconda campagna internazionale di out of home di WeRoad: questa volta sono 8.700 le affissioni (6.000 erano quelle della prima campagna global di marzo 2023) che saranno fino a fine giugno nelle metro, nelle piazze, sugli autobus e sui palazzi di Londra, Roma, MIlano, Madrid, Barcellona e Parigi. 

La prima fase aveva fatto registrare un incremento di tre volte superiore delle ricerche online, la seconda ha l’obiettivo di consolidare la leadership europea di WeRoad, che si conferma il brand di viaggi per millennial a più rapida crescita in Europa. 

Giocando con il linguaggio, l’umorismo e la spinta dei millennial a creare nuove connessioni e fare nuove esperienze, le creatività vogliono far risaltare la missione di WeRoad: riunire viaggiatori da tutto il mondo per vivere avventure autentiche e indimenticabili.

WeRoad continua infatti con la duplice strategia comunicativa stabilita nella prima fase per supportare e accelerare la sua rapida espansione in Paesi dove rappresenta un nuovo player di mercato e in altri dove invece è un brand consolidato.

Nei nuovi mercati – Gran Bretagna e Francia – WeRoad sottolinea uno dei suoi messaggi chiave con la creatività “Prepara lo zaino, gli amici li portiamo noi”, che punta tutto su uno degli obiettivi del brand: accompagnare viaggiatori ad esplorare terre lontane e incontrare così nuove persone. 

In Italia e Spagna, invece, il messaggio principale è presentare esperienze che valga la pena vivere e condividere almeno una volta nella vita. 

Da qui il copy “L’hai mai fatto…?” presentando le più iconiche attività che si fanno nei viaggi WeRoad.

Sono più di 20 diverse creatività in giro per l’Europa e raffigurano più di 100 WeRoaders zaino in spalla nelle più gettonate destinazioni di WeRoad, come la Thailandia, Nepal, Perù, Cuba, Turchia, Islanda, Giordania, Isole Canarie e Marocco, ma anche alcune di quelle che stanno diventando sempre più popolari, come Patagonia, Sud America, Vietnam e il Sudest asiatico.

Le immagini utilizzate provengono da foto reali dei viaggi WeRoad scattate dagli stessi WeRoader: ancora una volta una campagna UGC per portare alla luce due caratteristiche essenziali delle sue campagne marketing, l’essere veri e senza filtri e il mettere la propria community al centro.

“L’ultima campagna out of home di WeRoad è la parte due del nostro lancio di febbraio e vuole consolidare la leadership del brand nei viaggi dei millennial. WeRoad è sinonimo di autenticità e comunità tra i viaggiatori millennial e miriamo a dimostrarlo inserendo veri WeRoaders nelle nostre affissioni. In effetti, crediamo non ci sia niente di più prezioso dell’esperienza diretta dei nostri clienti per aumentare la consapevolezza sui nostri viaggi”, commenta Fabio Bin, CMO & Co-Founder di WeRoad.

La campagna di affissioni fa parte della strategia offline coordinata da WeRoad per creare visibilità nelle città target, che coinvolge anche attività ATL (above the line), eventi, partnership e sponsorizzazioni. 

A Parigi, oltre alle affissioni, WeRoad sponsorizza gli eventi di Sofar Sounds; a Londra i festival musicali di Brockwell music festivals; in Italia i programmi tv Pechino Express e Viaggi Pazzeschi; in Spagna il festival Brunch Electronik. 

CREDITS

Creatitivà: WeRoad in house marketing team (Margherita Galluzzo, Chiara Bertorelle, Martina Paradiso)

Fotografia: WeRoader in viaggi reali

Planning & buying: Margherita Galluzzo, Justyna Chlopecka, Daniel Delfa

Head of Global Brand Marketing: Margherita Galluzzo

Chief Marketing Officer: Fabio Bin