“Lutring: il maestro della rapina”, Carlo Lucarelli racconta le imprese del bandito gentiluomo

È la sera del 6 settembre 1964. A Salsomaggiore Terme (PR) si deciderà quale delle tante ragazze in gara riceverà ufficialmente il titolo di Miss Italia e l’ambito diadema simbolo della bellezza del Belpaese. 

Tutti gli occhi sono puntati su quel prestigioso palco quando, nello sgomento generale, si scopre che il diadema è stato rubato.

Quello che nessuno ha notato però è che la custodia di un violino dietro le quinte non conteneva nessuno strumento musicale, bensì un’arma, marchio del famigerato “Solista del Mitra”, il bandito milanese Luciano Lutring. 

Dopo i due grandi successi della serie Audible Original “Nero come il sangue” e “Nero come l’anima”, Carlo Lucarelli torna su Audible – società Amazon tra i maggiori player nella produzione e distribuzione di audio entertainment – per raccontare l’affascinante storia di Luciano Lutring, da molti definito il Lupin italiano, nel nuovo podcast scritto da Matteo Liuzzi “Lutring: il maestro della rapina”, prodotto da Storielibere in esclusiva per Audible e disponibile dal 12 giugno su Audible.it.

Quella che Luciano Lutring vive a Milano negli anni ‘60 è una malavita romantica che si districa tra osterie, ristoranti e case di ringhiera, fatta di atti criminali e colpi da maestro spettacolari. 

Un bandito che ha fatto la storia, senza mai rinunciare però al soprannome di “ladro gentiluomo” che non ha mai sparato un colpo in vita sua, nonostante portasse sempre con sé un mitra nascosto nella custodia di un violino.

Il furto del diadema di Miss Italia, con cui si apre il podcast, rende Lutring il bandito più ricercato del Paese, ma quello che gli garantirà l’ingresso nell’Olimpo della Mala sarà l’organizzazione di uno dei colpi più cinematografici della storia d’Italia: il colpo di Montenapoleone del 1964, organizzato insieme alla banda de “I Marsigliesi”, che lo costringerà poi a nascondersi nell’ombra, a Parigi, per molti anni.

Le atmosfere noir, poliziesche ma anche a tratti comiche e scanzonate caratterizzano la narrazione dei 6 episodi di 35 minuti circa, dedicati ai momenti più salienti dell’affascinante vita del Lupin italiano, fino all’inaspettato epilogo. 

Ad affiancare Lucarelli nella narrazione sono le voci di ospiti che conoscono la storia da vicino: Andrea Villani, biografo ufficiale di Lutring, Nicola Erba, editore che si occupa di raccontare la Malavita in ogni sua sfaccettatura, Sandro Patè, studioso della storia underground di Milano e testimoni come Giancarlo Peroncini, che quel mondo l’hanno vissuto in prima persona. 

Carlo Lucarelli, narratore del podcast, commenta: “Sono felice di poter collaborare con Matteo Liuzzi in questo progetto per Audible, e dare voce alla sua scrittura. La storia di Luciano Lutring mi ha da sempre incuriosito e affascinato: è la storia di un criminale, per quanto “gentiluomo”, caratterizzato da contraddizioni e aspetti tragicomici che lo rendono unico tra i diversi protagonisti della “mala” che abbiamo imparato a conoscere. Spero che il podcast possa proiettare gli spettatori in un’epoca e in un’atmosfera non così lontane da noi a livello temporale, ma irripetibili e ormai scomparse.” 

Credits:

Un podcast prodotto da Storielibere 

Scritto da: Matteo Liuzzi

Regia di: Niccolò Martin

Consulenza editoriale: Fabio Ragazzo

Mix audio: Diego Minach

Responsabile Audible Original: Alicia Fasser