1000 Miglia e Le Mans: le novita’ di Quattroruote e Ruoteclassiche

Quattroruote e Ruoteclassiche saranno protagoniste della 41° edizione della 1000 Miglia. Oltre a rinnovare l’importante duplice media partnership, il sistema automotive di Editoriale Domus scenderà in pista, anzi su strada, per partecipare alla Corsa più bella del mondo.  

Lo farà Ruoteclassiche, salendo a bordo di una rara Fiat Gilco 205 Spider del 1951. E lo farà anche Quattroruote, che si presenterà alla partenza della 1000 Miglia Green in forze. 

Il team della redazione, infatti, porterà in gara una Polestar 2, un’Audi Q8 e-tron, una Abarth 500e Cabrio e un Volkswagen ID. Buzz. 

Quattro equipaggi, composti dai giornalisti e dai creator della testata, pronti alla sfida, ma soprattutto a raccontare dal vivo tutta l’adrenalina e le curiosità della competizione dedicata alle auto elettriche. 

La 1000 Miglia Green sarà anche l’occasione per sperimentare, in una situazione estrema come una competizione, le opportunità della mobilità a batterie, ma anche per fotografare lo stato delle infrastrutture di ricarica del Paese.

Una doppia gara con un unico fondamentale obiettivo comune: raccontare quella passione per la guida e per le automobili di cui Quattroruote e Ruoteclassiche, così come 1000 Miglia, sono portavoce assoluto. 

Una narrazione che parte dall’heritage e dal fascino senza tempo delle vetture storiche e si cala perfettamente nel presente con le auto green, capaci di stimolare nuovi entusiasmi e nuove curiosità.

L’automobile, che sia essa contemporanea oppure classica, è una straordinaria leva di passione. Per questo, Quattroruote e Ruoteclassiche – testate che dal 2022 lavorano in stretta sinergia – non potevano non essere protagoniste della 1000 Miglia. Lo saranno sia nell’edizione tradizionale, quella riservata alle vetture storiche, sia in quella Green, che vedrà impegnati i più recenti modelli a emissioni zero: due mondi all’apparenza distanti ma che in realtà raccontano, ognuno con una propria distintiva narrazione, l’evoluzione sociale e tecnica della mobilità” commenta Gian Luca Pellegrini, direttore di Quattroruote e di Ruoteclassiche. 

Grazie all’esperienza, alla credibilità e alla forza narrativa delle properties di Editoriale Domus, il risultato sarà uno storytelling esclusivo e coinvolgente, che darà forma a un reportage in diretta dinamico e appassionante declinato sul web e sui social di Quattroruote e Ruoteclassiche, con stories, carousel e reel, a cui si affiancheranno i reportage sui magazine. 

A pochi giorni dalla partenza della 1000 Miglia, Ruoteclassiche rende omaggio a un’altra iconica gara, la 24 ore di Le Mans, che celebra l’edizione numero 100. 

Per l’occasione il numero di giugno offre ai lettori una straordinaria esclusiva: il pilota Jacky Ickx, che sul circuito della Sarthe ha vinto ben sei volte, è risalito a bordo della Porsche 956 con cui trionfò nel 1982. 

Ma l’album dei ricordi continua con la Ferrari 330 P4 con cui Lorenzo Bandini segnò il record della pista nel 1967 che viene riprovata oggi. 

Storie, imprese, piloti: un numero da collezione per celebrare il mito della 24 Ore di Le Mans.