UNESCO conferma Press Play per la comunicazione

Press Play, agenzia di comunicazione e pubbliche relazioni, comunica di essere stata confermata per seguire la comunicazione della United Nations Decade of Ocean Science for Sustainable Development (2021-2030), promossa dalla Commissione Oceanografica Intergovernativa dell’UNESCO (IOC-UNESCO) 

Il mandato 2023 non sarà più limitato alla sola Italia, ma a tutto il territorio europeo, con particolare riferimento all’area euro mediterranea. 

Francesca Santoro e Alessandro Tibaldeschi

UNESCO ha infatti scelto di affidare a Press Play la comunicazione internazionale della Ocean Decade, con particolare attenzione ai media in Francia, Spagna, Portogallo, UK, con l’obiettivo di raggiungere anche le testate oltreoceano. 

Nello specifico, l’agenzia affiancherà le attività promosse e organizzate da Francesca Santoro, Senior Programme Officer per IOC-UNESCO e responsabile a livello globale dell’Ocean Literacy per l’Ocean Decade. 

“Dopo due anni di lavoro a fianco di UNESCO sull’Ocean Decade, siamo onorati di aver allargato la nostra collaborazione, portando la nostra esperienza di pubbliche relazioni e la nostra vocazione per la sostenibilità ambientale anche oltre i confini italiani, per contribuire con il nostro lavoro a raggiungere gli obiettivi del Decennio del Mare e di Francesca Santoro e a costruire una sensibilità verso l’ecosistema marino”, sottolinea Alessandro Tibaldeschi, fondatore e Amministratore unico di Press Play. 

“L’Ocean Literacy passa anche attraverso un rapporto  innovativo e costante con i media: è dunque fondamentale affiancare e supportare i giornalisti nel loro lavoro di divulgazione. Per questo sono felice di rinnovare ed estendere la collaborazione con Press Play, che ha dimostrato di avere la giusta attenzione e sensibilità nel declinare una tematica così importante per il nostro futuro”, aggiunge Francesca Santoro, Senior Programme Officer per IOC-UNESCO e responsabile a livello globale dell’Ocean Literacy per l’Ocean Decade.