Mercato pubblicitario positivo a novembre +1.1%

Il mercato degli investimenti pubblicitari in Italia chiude il mese di novembre a +1.1%, portando la raccolta pubblicitaria del periodo gen./nov.del 2022 a – 0.9%. Se si esclude dalla raccolta web la stima Nielsen sul search, social, classified (annunci sponsorizzati) e dei cosiddetti “Over The Top” (OTT), l’andamento nel periodo gen./nov. 2022 risulta in negativo -3.8%.

“Mercato in crescita in un fine anno nuovo e atipico per gli addetti ai lavori nel panorama media internazionale vista la collocazione dei Mondiali di calcio, il dato va letto positivamente in generale anche se altalenante sui media. Vedremo con la chiusura del dicembre e dell’anno se i mondiali avranno drenato o creato, più probabilmente, un effetto “halo positivo” per tutto il mercato, sicuramente per le aziende è stata una buona possibilità di raggiungere un pubblico vasto, nonostante l’assenza degli Azzurri. Fra un mese avremo un quadro chiaro di tutto il 2022 molto probabilmente con un segno positivo”. – dichiara Alberto Dal Sasso Adintel Southern Europe Cluster Leader di Nielsen.

Relativamente ai singoli mezzi, la TV cresce del + 0.6% a novembre e del -6.7% nel periodo gen./nov.2022.

In negativo la Stampa, i Quotidiani, a novembre sono in calo del 10.3% (il periodo cumulato chiude a -5.1%), mentre i Periodici calano del 7% (il periodo cumulato chiude a -3.9%). In negativo anche la Radio a novembre del 8% (il periodo cumulato chiude a +1.7%).

Sulla base delle stime realizzate da Nielsen, la raccolta dell’intero universo del web advertising nel periodo gen./nov.2022 chiude con un +3% (-3.6% se si considera il solo perimetro Fcp AssoInternet). Continua la ripresa dell’Out of home (Transit e Outdoor) che conferma l’andamento positivo con un +44.9% nel periodo gen./nov.2022. In positivo anche la Go TV che chiude il periodo gen./nov.2022 a +49.5%, flat il Direct mail 0%. Continuano le difficoltà del mezzo Cinema.

Sono 11 i settori merceologici in crescita nel mese di novembre, il contributo maggiore è portato dal settore Automobili (+18.1%), Farmaceutici/Sanitari (+34.7%), Cura persona (+38.1%), Toiletries (+47.2%). In calo a novembre gli investimenti di Media/Editoria (- 28.4%) , Distribuzione (-18.7%) e Bevande/Alcoolici (-22.6%).

Relativamente ai comparti con una maggiore quota di mercato, si evidenzia, nel periodo gen/nov. 2022, l’andamento positivo di Abitazione (+3.9%), Abbigliamento (+23%) e Cura persona (+10%).