Dalla radio locale un grande esempio di iniziativa sociale

di Claudio Astorri www.astorri.it – C’è una grande realtà Radiofonica in una provincia demograficamente piccola del nostro Paese che rende la Radio un mezzo determinante al sostegno delle persone in difficoltà. La storia di “ALTO ADIGE aiuta” è splendida.

SUEDTIROL 1 è la stazione Radio in lingua tedesca di Bolzano che è numero 1 negli ascolti della intera regione Trentino Alto Adige. E’ una Radio di formato Contemporary Hit Radio. Raccoglie 208.000 ascoltatori settimanali (TER 2022, 1° Semestre) che converte in ben 105.000 giornalieri. E’ confezionata benissimo, programmata al meglio; risponde con requisiti tecnici e qualità allo standard internazionale del formato. Può tranquillamente essere citata tra le Top 3 della “best practise” del formato CHR in Italia. Da ascoltare bene, nonostante qualche difficoltà linguistica.

Ho avuto il piacere di conoscere lo station manager di SUEDTIROL 1 ad un evento organizzato dal comune amico Alessandro Raffaelli di RADIO ITALIA ANNI ’60 di Trento. Heiner Feuer è un personaggio carismatico con una visione Radiofonica formidabile, che ha condiviso e radicato nel suo gruppo. Conoscendolo ho capito tutto. E’ evidente. Nello scambio delle esperienze e delle riflessioni sul mezzo Radio in una breve chiacchierata, Heiner non mi ha raccontato, forse per ragioni di tempo, di una splendida iniziativa sociale della sua emittente. La voglio narrare.

SUEDTIROL Hilft, l’ALTO ADIGE aiuta

L’obiettivo di “L’ALTO ADIGE aiuta” organizzato da SUEDTIROL 1 è quello di aiutare le persone in difficoltà attraverso una innovativa raccolta di fondi. Cominciamo dalla realizzazione molto concreta e vediamo cosa è stato conseguito nell’edizione 2021 dell’iniziativa. Sono stati aiutati 905 casi gravi distribuendo le donazioni raccolte che hanno superato 1,2 milioni di Euro. Qui lo ripeto. 1,2 milioni di Euro! E qui prevengo la reazione superficiale che è latente; sono ricchi in provincia di Bolzano! Nossignori. Sono molto generosi, che è cosa completamente differente.

E non sono nemmeno demagogici, altra possibile reazione superficiale. Leggete cosa dichiara Heiner Feuer: “Purtroppo non siamo in grado di aiutare le persone nella loro sofferenza, ma possiamo alleviare le loro preoccupazioni materiali in modo che possano recuperare le forze e affrontare le sfide con rinnovato coraggio“. Questa è la storia d’una Radio che si afferma nel territorio anche come organizzatore di una grandiosa iniziativa sociale annuale e che la rende sinonimo della comunità, che la porta nel segno della solidarietà a una grande funzione sociale.

La destinazione e la raccolta dei fondi

SUEDTIROL 1, accompagnata dalla “sorella” RADIO TIROL, una Adult Contemporary, è parte di un comitato di membri fondatori di “ALTO ADIGE aiuta” che includono la Caritas, l’Aiuto Tumori Alto Adige e il Fondo Emergenza Contadini. A curare la gestione e la trasparenza dei fondi c’è uno studio economico mentre il gruppo Athesia sostiene con i suoi quotidiani, con i suoi mezzi di comunicazione ma anche con i suoi servizi la visibilità e la diffusione capillare dell’iniziativa.

La consegna di un assegno di Euro 6.000 di una azienda per “ALTO ADIGE aiuta”
negli studi di SUEDTIROL 1 e con Heiner Feuer

Le donazioni sono la prima fonte di raccolta dei fondi e giungono in modo diretto da persone e aziende che ascoltano la Radio, sensibilizzate anche da altri mezzi, e partecipano all’iniziativa con un loro contributo. Si innesta sulla raccolta anche una grande lotteria che è realizzata con l’offerta di operatori turistici locali e che mette in palio soggiorni e servizi in località di interesse per i residenti nella provincia di Bolzano. E poi ci sono aste e vendite di beneficienza i cui ricavi si aggiungono a quelli delle altre fonti. Un sistema virtuoso di conferimenti e di scambi merce.

Al momento presente la raccolta 2022 ha raggiunto 840.000 Euro. Incredibile. Mi auguro che questo esempio sia colto da chi già nel resto del Paese si impegna a favore di iniziative simili. Che possa essere considerato anche il raggiungimento di una nuova funzione sociale, che è certamente vincente. E complimenti al presidente di “ALTO ADIGE aiuta”, Heiner Feuer!