“Sissi”: dal 28 dicembre su Canale 5 in prima tv assoluta ed esclusiva

Sissi – la leggendaria sovrana dell’Impero Austro-Ungarico – è un’icona che sembra avere fatto molti proseliti, da Lady D e Charlène di Monaco, da Soraya a Sua Maestà Imperiale Masako, da Maria Antonietta alla Duchessa di Sussex. HRH accumunate da bellezza, tormenti del cuore e dell’anima, moti di ribellione e spregiudicatezza. 

Dal primo film muto del 1920 alla serie in onda in prima visione esclusiva e assoluta – con l’attesa seconda stagione – da mercoledì 28 dicembre su Canale 5,la vita di Elisabetta Amalia Eugenia di Wittelsbach presso la corte di Vienna continua a essere una grande fonte di ispirazione. Nel solo 2022, infatti, sono usciti, in streaming, The Empress e, al cinema, Corsage.

Il serial che ne racconta la storia – in chiave moderna, avvalendosi di grandi budget e girata on field tra Baviera e Baltico – è quella che vede protagonisti due giovani amanti, combattuti tra desideri personali e lotte di potere politico. Una rilettura pensata per una nuova generazione di spettatori, molto più vicina alla reale figura storica di Sissi, con scene ricche di passione e azione, tra location magnifiche, costumi e acconciature sontuosi e, al centro, l’amore matto e disperatissimo tra Sissi e Franz. 

La donna più bella d’Europa – cupa e irrequieta, vittima di nevrosi, ossessioni e pensieri depressivi, sfiorò l’anoressia senza mai riuscire ad accettarsi fino in fondo – combatte i crudeli dettami di corte e per i suoi ideali. L’Imperatrice Elisabetta sceglie l’amore e coltiva con energia le proprie passioni e inclinazioni, e vive con dolore le perfidie della corte di Vienna. E Franz, a sua volta, dietro la facciata di rigoroso sovrano dell’Impero Austro-Ungarico cela un turbinio di emozioni e sentimenti.

L’attrice svizzero-americana Dominique Devenport e il tedesco Jannik Schümann si sono mostrati perfetti per interpretare la coppia reale asburgica. Sempre più di rilievo, inoltre, in questa stagione, la figura impersonata da Giovanni Funiati, quella del Conte Gyula Andrássy. Storicamente condannato a morte dal Kaiser Franz, poi salvato da Sissi, Andrássy diventerà il Primo Ministro ungherese. 

Nato a Gottinga nel 1991, cresciuto tra Italia, Francia e Germania, Funiati si è formato all’Accademia Statale di Musica e Arte Drammatica di Stoccarda, poi si è dedicato al teatro, al cinema e alla TV (tra cui, il film Francesco, di Liliana Cavani, e la serie Il Paradiso delle Signore).

Nata Duchessa, in Baviera, Elisabetta è stata uccisa a Ginevra, il 10 settembre 1898, a 60 anni, dall’anarchico Luigi Lucheni. L’uomo, al commissario che lo interrogava, dichiarò di averlo fatto «Perché sono anarchico… perché sono povero… perché amo gli operai e voglio la morte dei ricchi».

La voce italiana di Dominique Devenport – Giorgia Brunori – è stata nominata al prestigioso premio Anello d’Oro 2022 per la categoria Televisione – Miglior Voce Femminile, dalla Giuria del Festival Internazionale del Doppiaggio Voci nell’Ombra.

Beta Film è il distributore mondiale di Sisi. La serie è prodotta da Story House Pictures e Satel Film. Co-produttori, Heinrich Ambrosch e Bettina Kuhn. Showrunner Andreas Gutzeit, con Robert Krause e Ela Hell. Sven Bohse è incaricato della regia. Consulenti storici, Thomas e Philipp Ilming. Hauke Bartel è il produttore esecutivo RTL, con Markus Böhlke e Sylke Poensgen. Sissi ha ricevuto il supporto dalla FFA German Federal Film Board e dalla FFF Bavarian Film and Television Fund.