“La rivoluzione tranquilla” il nuovo podcast di Chora Media

Può un gesto come quello di chiudere un tortellino trasformarsi in qualcosa di più di una semplice azione? Per molte persone autistiche è diventato uno strumento per costruire il proprio futuro, e per le loro famiglie un modo per riunirsi e celebrare la diversità.

Allo scopo di raccontare e far conoscere Tortellante, laboratorio terapeutico-abilitativo dove giovani e adulti nello spettro autistico imparano a produrre pasta fresca fatta a mano, Chora Media presenta “La rivoluzione tranquilla”, un podcast prodotto in collaborazione con MINI che ripercorre la storia e i successi del progetto nato per aiutare le famiglie e portare le persone autistiche all’indipendenza e alla socializzazione.

Un nucleo di volontari e alcune rezdore, le “depositarie del sapere legato alla pasta fresca”, insegnano l’arte del tortellino non come semplice attività ricreativa ma come primo gesto per acquisire indipendenza e mettere le basi per un futuro indipendente.

A guidare il racconto di ciascuna puntata è la voce dello scrittore bolognese Enrico Brizzi, che accompagna gli ascoltatori in un racconto arricchito da aneddoti e testimonianze di chi ha preso parte al progetto vivendolo innanzitutto come esperienza collettiva per promuovere la ricchezza della diversità.

Erica Coppelli, Presidente di Tortellante, Silvia Panini, Vice-presidente nonché colei che ha deciso di sfruttare il tortellino come leva sociale, e Lara Gilmore, una delle colonne portanti dell’Osteria Francescana a Modena e moglie dello chef tristellato Massimo Bottura, forniscono le proprie testimonianze sulla costruzione del progetto da quando era solo un’idea fino alla sua realizzazione.

“La rivoluzione tranquilla”, serie podcast di Chora Media e MINI per Tortellante, è disponibile sulle app free (Spotify, Apple Podcast, Spreaker, Google Podcasts) a partire da martedì 20 dicembre.

La rivoluzione Tranquilla è una serie di Chora Media realizzata per Tortellante con il supporto di Mini. Narrata da Enrico Brizzi, e scritta insieme a Ilaria Orrù. Il supporto alle interviste è di Francesca Berardi, che ha fatto anche da fonico in presa diretta. La senior producer è Anna Nenna, l’assistente alla produzione è Sabrina Patilli. Le musiche e il sound design sono di Pietro Paletti, la cura editoriale è di Graziano Nani e Sara Poma. Le musiche addizionali sono su licenza Machiavelli Music e Universal Music Publishing Ricordi srl.