Storytel chiude l’anno con +20% di abbonati

Il 2022 si chiude per Storytel con una crescita del 20% di abbonati alla piattaforma rispetto allo scorso anno: un risultato in linea con l’incremento nella produzione e fruizione di contenuti in tutto il settore audio, che conferma il successo di un catalogo di più di 500mila titoli tra ebook, audiolibri e podcast in italiano, inglese, spagnolo.

Tra i prodotti audio pubblicati, audiolibri, podcast e serie audio, i generi più apprezzati dagli ascoltatori sono stati il crime, la narrativa, il romance e la mitologia classica-romanzata, tra i quali, in cima alla classifica dei contenuti più ascoltati in app, si trovano alcune delle grandi esclusive Storytel.

Tra queste, gli audiolibri in esclusiva che più hanno appassionato gli ascoltatori, sono stati: Circe e La canzone di Achille di Madeline Miller, Violeta di Isabel Allende, il Premio Strega Spatriati di Mario Desiati e il Premio Campiello I miei stupidi intenti di Bernardo Zannoni, California di Francesco Costa (anteprima Storytel), Yuval Noah Harari con Sapiens. Da animali a dèi: breve storia dell’umanità, i titoli di Andrea Camilleri, Antonio Manzini, Antonio Scurati,Emanuel Carrère, Cassandra Clare, Camilla Lackberg, e i grandi classici, da Il conte di Montecristo ad Anna Karenina, passando per Jane Austen. 

Tra le serie audio ci sono invece Mi dica tutto, vincitrice della prima edizione de Il Pod – Italian Podcast Award nella categoria Fiction, mentre, tra i podcast, Gli Slegati 2 di Chiara Gamberale, Le professioni della moda di Giulia Torelli, Guscio di Mariachiara Montera, La Gabbia dei matti di Gabriele Cruciata e Generazioni di Luca De Santis, vincitore dei Rainbow Awards 2022.

Tanti i nuovi progetti e i nuovi titoli in arrivo in esclusiva nel 2023: tra i più attesi, dodici titoli Mondadori di John Grisham in esclusiva per Storytel, la serie audio dei fumetti di Corto Maltese di Hugo Pratt, in collaborazione con Emons Record, Sarò breve di Francesco Muzzopappa, Trilogia della città di K di Agota Kristof, mentre prosegue con La profezia dell’armadillo la trasformazione in audiolibri delle graphic novel di Zerocalcare.