Al via la serie podcast de Il Sole 24 Ore:“Inverno Demografico. Cosa c’è da sapere”

Al via dal 14 dicembre la serie podcast “Inverno demografico”, di Michela Finizio e Mauro Meazza, giornalisti de Il Sole 24 Ore, prodotto da Radio 24 e da Il Sole 24 Ore, dedicata al tema dei cambiamenti demografici  ed alle loro conseguenze sulla società, l’economia, il lavoro, la previdenza, la scuola. Con il contributo di demografi, docenti universitari, esperti e giornalisti proveremo ad approfondire cause all’origine della denatalità, anche attraverso le esperienze di altri Paesi, analizzando l’efficacia e i limiti delle iniziative politiche, dei bonus e dell’apporto dato dall’immigrazione.

Un percorso che si affianca al viaggio della Qualità della vita che ogni anno, dal 1990, Il Sole 24 Ore propone attraverso lo studio di centinaia di dati sulle condizioni di vita e sulle opportunità dei territori. Quei territori dove, sempre di più, vengono meno la voglia, e le condizioni, per diventare genitori. 

Dal Rapporto del Sole 24 Ore, si evince ad esempio che  nel 1990, il tasso di natalità registrava il suo record a Caserta, dove si rilevavano 14,95 bambini nuovi nati ogni mille abitanti nell’arco dell’ultimo anno. All’ultimo posto c’era Ferrara, con 5,81  nuovi nati  ogni mille abitanti. Oggi, nel 2022, ben 33 anni dopo, il tasso di natalità a Caserta è sceso a 7,9 nuovi nati ogni mille abitanti, la metà rispetto al 1990. Questo a fronte di una media nazionale che sfiora appena i 6,5 nati ogni mille abitanti. Infatti, il 2022, si conferma, ormai strutturale, un calo delle nascite, segnando un’ulteriore flessione del 3% a livello nazionale nel primo semestre dell’anno.

In cinque puntate  disponibili dal 14 dicembre sul sito de Il Sole.com e Radio24.it, oltre sulle principali piattaforme audio, “L’inverno demografico”, approfondisce  le previsioni statistiche della popolazione italiana e altri indicatori utilizzati nell’indagine, come quello dell’età media al parto del primo figlio ( le neo-madri superano i 30 anni. A Milano e Firenze l’età arriva a 33,3 anni) proprio perché le giovani coppie sono frenate anche dalle varie difficoltà nel mettere su famiglia e dall’instabilità economica. (indice crollato: nel 2021 in Italia sono stati celebrati tre matrimoni ogni mille abitanti, nel 2006 erano stati 4,2).

La serie podcast è sostenuta da una campagna promozionale radiofonica e da un video trailer sulla testata online sui media del Gruppo 24 ORE.