Antiquariato celebra i 500 numeri con uno speciale da collezione

Antiquariato, il mensile Cairo Editore diretto da Michele Bonuomo, celebra i primi 500 numeri e per festeggiare l’importante traguardo si presenta in edicola dal 1° dicembre con un numero speciale che ripercorre la storia e l’evoluzione della testata che da oltre 40 anni è un punto di riferimento imprescindibile per gli appassionati ed i collezionisti di arte antica.

“Cinquecento numeri in quarantaquattro anni. Tra queste due cifre è racchiusa la storia e l’avventura di Antiquariato, almeno fino ad oggi.”  – spiega il direttore Michele Bonuomo – “Una storia, cominciata nel 1978, che intercettava un interesse sempre più forte dei lettori nei confronti dell’arte, del collezionismo e del mercato. Con tali presupposti Antiquariato è diventato la guida autorevole, esauriente e puntuale che ha accompagnato i lettori in un universo di opere e di manufatti, di stili e di tendenze, di personaggi e di luoghi sempre «al passo con l’evoluzione del gusto perennemente suscettibile a mutamenti». E, allo stesso modo, ha tenuto fede a un’idea mai statica e accademica del concetto di “antico”: non è la patina, a volte polverosa, sedimentata su un oggetto che lo fa diventare prezioso e raro, ma quella qualità e autenticità che lo fanno durare nel tempo, consentendogli così di essere contemporaneo d’ogni epoca.”

Nel numero di dicembre di Antiquariato uno speciale di quaranta pagine articolato in cinque sezioni: la prima è dedicata alla storia del mensile raccontata attraverso le testimonianze di alcuni collaboratori storici e illustrato con le copertine e le pagine più rappresentative. 

Si passa poi all’evoluzione del gusto antiquario con i passaggi cruciali come le grandi rassegne che nel tempo hanno imposto nuove tendenze: la riscoperta del Liberty e del Dèco, il Biedermaier, i mobili del Novecento, la pittura dell’Ottocento e tanto altro ancora. La terza sezione presenta un focus sul mercato antiquario degli ultimi quarant’anni nei diversi ambiti di mobili, dipinti, vetri, argenti, ceramiche e il ruolo delle gallerie antiquarie e del web oggi e in futuro. 

Lo speciale prosegue dando la parola agli antiquari: il parere di alcuni degli operatori più autorevoli del settore sui cambiamenti del gusto dei collezionisti, con le proposte che, a loro dire, vale la pena assecondare e i “consigli per gli acquisti” consapevoli. 

E infine le new entries del collezionismo come orologi, gioielleria, auto d’epoca, fumetti, grandi vini e il vintage.

Impreziosito dall’esclusiva copertina realizzata per l’occasione con il logo dorato il numero speciale è come sempre arricchito dall’ampio apparato informativo delle rubriche di servizio dedicate al meglio dell’arte del passato e dell’antiquariato mondiale, le novità, gli approfondimenti, le opinioni, gli esiti d’asta, le quotazioni e una preziosa guida a tutte le mostre in Italia e all’estero.

Antiquariato, in edicola dal 1° dicembre è sostenuto da una campagna di comunicazione con creatività interna pianificata su Corriere della Sera e su tutti i mensili e i settimanali di Cairo Editore.