Vincitori dell’Oscar di Bilancio 2022

Si è svolta a Milano a Palazzo Mezzanotte la cerimonia di premiazione della 58° edizione dell’Oscar di Bilancio, promosso da FERPI, Borsa Italiana e Università Bocconi.

Sono state 310 le candidature presentate all’Oscar di Bilancio 2022 da organizzazioni di diversa dimensione e di differenti settori, un’edizione che ha visto in particolare una significativa crescita delle grandi imprese quotate e non quotate.

In questa fase di grande cambiamento – afferma Rossella Sobrero, presidente FERPI – l’Oscar di Bilancio continua ad essere un appuntamento importante per il mondo economico, finanziario, della comunicazione. L’Oscar di Bilancio rappresenta un riconoscimento importante per le organizzazioni che intendono contribuire alla diffusione della cultura della trasparenza e che si impegnano per una rendicontazione sempre più chiara e articolata.”

La Giuria, formata dai presidenti delle organizzazioni che promuovono il premio e dai presidenti delle associazioni partner, ha preso in esame le organizzazioni finaliste proposte dalle Commissioni di valutazione composte da circa 100 esperti che hanno messo a disposizione gratuitamente il loro tempo e le loro competenze,  ha dichiarato vincitori:

GRANDI IMPRESE QUOTATE: Enel

GRANDI IMPRESE NON QUOTATE: Feralpi

MEDIE E PICCOLE IMPRESE QUOTATE: ERG

MEDIE E PICCOLE IMPRESE NON QUOTATE: CADF

IMPRESE FINANZIARIE: Banco BPM

SOCIETÀ BENEFIT: Novamont

ENTI PUBBLICI E ASSOCIAZIONI DI RAPPRESENTANZA: Autorità Portuale del Mar Ligure Occidentale

FONDAZIONI DI EROGAZIONE: Fondazione Cassa di Risparmio di Bologna

IMPRESE SOCIALI E ASSOCIAZIONI NON PROFIT: AIL Bologna ODV

PREMIO DNF: Fincantieri

PREMIO INTEGRATED REPORTING: A2A

PREMIO COMUNICAZIONE: Andriani

“Il complesso scenario geo-politico in cui viviamo – dichiara Claudia Parzani, Presidente Borsa Italiana – sta trasformando il mondo, ridisegnando priorità e obiettivi e ci pone di fronte a numerose sfide. In questo contesto le imprese hanno un ruolo importante per la società nel suo insieme, per lo sviluppo delle comunità e dei territori in cui operano, per guidare il cambiamento. Raccontarsi ai mercati attraverso un dialogo aperto e continuo con gli investitori è fondamentale. Il bilancio, quindi, diventa uno strumento per comunicare non solo i dati finanziari, ma anche l’impatto e il valore che le aziende creano verso tutti gli stakeholder e i loro obiettivi di sostenibilità e inclusività. Manifestazioni come l’Oscar di Bilancio sono importanti perché consentono di valorizzare e premiare proprio la capacità delle imprese di confrontarsi in modo trasparente ed efficace con il mercato”.

“L’incertezza e la complessità che dominano i nostri tempi – commenta Gianmario Verona, presidente della giuria e di Human Tecnopole – richiedono a leader e istituzioni pubbliche e private capacità di decidere ma richiedono soprattutto trasparenza e chiarezza delle loro azioni. Le aziende che partecipano all’Oscar di Bilancio sono agenti positivi del cambiamento che la società ci impone. A loro va il merito di guardare con fiducia al futuro in un dialogo aperto con gli stakeholders che vede proprio nel bilancio uno strumento importante di dialogo”.