VOIS Lab: il progetto che aiuta i podcaster emergenti a trasformare la loro passione in un lavoro

Trasformare la propria passione in un lavoro: un obiettivo che in molti perseguono e che spesso è destinato a rimanere solo un sogno nel cassetto. VOIS, la podcast creators company italiana, ha così deciso di lanciare un nuovo progetto per dare voce a tanti giovani creator. Si tratta del VOIS Lab, un programma che supporta a 360 gradi i podcaster emergenti nella realizzazione, distribuzione e promozione di produzioni originali dedicate alle next generation

Alla scoperta dei migliori talenti emergenti nel settore podcasting

“Il nostro scopo è scoprire e coltivare talenti, contribuendo a far sì che il loro più grande desiderio diventi realtà e una professione concreta”, dichiara Federica Avanzi, Head of Creators di VOIS. “Non vogliamo fare false promesse, ma garantire la professionalizzazione degli audiocreator, per metterli nelle condizioni di dare il massimo e monetizzare il loro lavoro. Per questa ragione, operiamo una selezione molto attenta, scegliendo i progetti migliori e instaurando con i podcaster selezionati un rapporto diretto, in linea con il motto della nostra azienda: free every one imagination, che per noi significa prossimità e autenticità”. 

Per accedere al programma del VOIS Lab, quindi, ogni creator sarà scelto, solo ed esclusivamente, sulla base delle potenzialità e dell’originalità delle sue idee. VOIS garantirà un solido sostegno su più fronti: dallo sviluppo delle creatività grafiche alla distribuzione dei podcast sulle piattaforme d’ascolto, passando per la creazione di un trailer audiopromozionale. Senza dimenticare l’appoggio nella ricerca attiva di collaborazioni con brand ed aziende, consentendo ai creator di monetizzare i propri progetti originali.

Professione podcaster, con milioni di ascolti mensili 

Grazie a VOIS alcuni podcaster hanno già avuto la possibilità di presentare agli ascoltatori i loro progetti. Tra questi Matteo Serra, che ha lanciato a settembre “Linee – Dentro lo sport”, il primo podcast di approfondimento sportivo in Italia; poi Andrea Daniele Signorelli, che a ottobre ha presentato il podcast “Crash – La chiave per il digitale”, raccontando i rischi e le potenzialità dell’innovazione digitale; Fabio Bongiorni, che da anni racconta storie di enogastronomia e che ha lavorato al podcast “Food Circus”, ispirato al suo omonimo spettacolo teatrale; infine Andrea Bellati, biologo ma anche videomaker, insegnante e autore di “Disco-Scienza, La scienza suona bene”, un podcast dedicato allo storytelling della scienza in chiave pop.

I creator che accederanno al VOIS Lab – dopo la conclusione del loro percorso di formazione e la finalizzazione del loro audioprogetto – entreranno a far parte del catalogo dei top podcaster del VOIS Network, il più grande ecosistema italiano di podcast, presenti nelle top charts di Spotify, Apple Podcast e Amazon Music, con oltre 26 milioni di ascolti solo nell’ultimo anno.

Gli ascoltatori hanno fiducia nei nostri creator, seguendoli con interesse e premiandoli quotidianamente con risultati che superano di giorno in giorno le nostre aspettative”, dichiara Paolo Pacchiana, Co-founder e Head of Network di VOIS. “Pertanto, vogliamo continuare a investire sul talento, al fine di rendere il podcast un medium di eccellenza nel nostro Paese, dando al contempo un’opportunità concreta a chi lo merita davvero, sia dal punto di vista economico che promozionale. È un’idea in cui crediamo profondamente e che rientra nel nostro modello di business”. 

Nel corso dell’ultimo anno, peraltro, il VOIS Network ha raggiunto più di 3 milioni di ascolti mensili, coprendo il 15,3% del totale degli ascolti di podcast in Italia.