Claudio Bartolini Chief Technology Officer di OverIT

OverIT, multinazionale con oltre 20 anni di esperienza nel software per il Field Service Management, ha annunciato oggi la nomina di Claudio Bartolini in qualità di nuovo Chief Technology Officer.

Claudio Bartolini

Bartolini riporterà direttamente a Paolo Bergamo, CEO e Presidente di OverIT. Il suo ingresso rappresenta, senza alcun dubbio, un ulteriore tassello dell’ambizioso progetto di crescita seguito da OverIT.

Claudio Bartolini mette a disposizione di OverIT un eccezionale bagaglio di competenze tecniche maturate durante un’esperienza pregressa nei settori del cloud e dell’analytics.

Forte di una carriera più che ventennale condotta fra Regno Unito, Stati Uniti e Sud-est asiatico, Bartolini è stato alla guida della trasformazione lato ingegneristico, architetturale e di ricerca di molte aziende, da startup a colossi tecnologici, una su tutte HP / Hewlett Packard Enterprise.

Claudio entra in OverIT da Uniphore, dove ha ricoperto l’incarico di VP of Engineering, Developer Platforms. Prima di questo ruolo, ha supervisionato le funzionalità architetturali presso Equinix fino allo sviluppo dei progetti alla base della trasformazione digitale dell’azienda e dei servizi digitali nascenti. Inoltre, Bartolini è stato a capo della gestione delle API per Box, trasmettendo conoscenze tecniche ed esperienze circa i software development kit all’intero ecosistema di sviluppatori.

In OverIT, Bartolini sarà a capo dei dipartimenti di Product, Engineering, Cybersecurity e Cloud Infrastructure, che guiderà nello sviluppo di soluzioni innovative in grado di risultare vincenti in un mercato in rapida evoluzione e altamente competitivo, come quello del Field Service Management.

Claudio Bartolini, Chief Technology Officer ha commentato così il suo ingresso: “Sono entusiasta di poter dare il mio contributo a OverIT e supportare le fasi successive della sua crescita, ampliando allo stesso tempo le capacità delle future generazioni di operatori digitali di field service. Sono intenzionato a risolvere le sfide complesse sotto il profilo tecnico e organizzativo, che sempre emergono nelle aziende che vivono la fase in cui si trova oggi OverIT. La mia specialità è la realizzazione di piattaforme capaci di dare le fondamenta tecniche, operative e organizzative per accompagnare le aziende verso il prossimo passo della loro crescita ed esprimere appieno il loro potenziale di innovazione. Sono positivamente colpito dalla cultura e dalle persone che ho trovato in OverIT e non vedo l’ora di conoscerle, guidarle e supportarle ma al contempo imparare dalle loro incredibili capacità”.