Quando una scuola di radio nasce da un gruppo radiofonico

di Claudio Astorri www.astorri.it – “RADIOSCUOLA” parte già con un successo di partecipazione in termini di iscritti. E’ il progetto formativo per le professionalità in Radio del gruppo MYNET di Firenze. Una Scuola Radiosa.

L’offerta formativa per gli studenti e gli operatori del mondo della Radio riceve un nuovo impulso da una iniziativa di uno dei protagonisti del mezzo più qualificati in Italia. Il primo gruppo Radiofonico della Toscana, MYNET, ha organizzato e avviato la sua scuola di Radio. RADIOSCUOLA, questo è il nome del progetto formativo che si svolge a Firenze, dispone innanzitutto dei mezzi tecnici e del personale professionale che ha condotto al successo le stazioni Radio locali MITOLOGY ’70 ’80RDF 102e7LADY RADIO e RADIO DIVINA.

I responsabili di MYNET rappresentano il nocciolo duro dei docenti di RADIOSCUOLA che inizia il 15 ottobre 2022 per concludersi l’11 febbraio 2023. L’editore Pierluigi Picerno garantisce un insegnamento: “Editoria Radiofonica”. Il direttore commerciale Leonardo Liuzzi offre “Marketing per la Radio”. Assai impegnata nel progetto formativo è Eva Edili, responsabile della redazione, con “Speaking, Conduzione, Dizione”, “Podcasting” e “Postproduzione”. Lapo Pretelli espone “Station Management” e il mitico (e Mitologyco) Enrico Tagliaferri in “DJing”. Ma c’è di più.

Altre figure di MYNET coinvolte in RADIOSCUOLA sono il responsabile tecnico Bruno Pezzano, l’immenso giornalista sportivo Mario Tenerani, del quale non vorrei perdere una sola sillaba a lezione. E poi un talentuoso giornalista che ha lavorato a lungo per il gruppo MYNET come il buon Andrea Vignolini. Attorno al cast di professori del gruppo Radiofonico sono state offerte altre contribuzioni di docenti e di professionisti. Anch’io sarò presente a Firenze per 8 ore di lezione e offrirò agli studenti nozioni ed esperienza di “Station Management” Radiofonico.

Il piano di studi di RADIOSCUOLA si articola in 40 ore di lezioni teoriche, dalla storia della musica allo studio della strumentazione, 10 ore di seminari e lezioni outdoor tenuti da professionisti esterni e 70 ore di pratica in studio, durante le quali sarà offerta la possibilità di cimentarti nella conduzione, nella registrazione di spot, nella radiocronaca sportiva, nel mixaggio musicale e molto altro. Lo slogan del corso “Praticamente Radio” mi sembra ben azzeccato. Un ponte tra la teoria e la pratica con realizzazioni audio utili al proprio CV.