Commercialisti Milano in aiuto della Fondazione Buzzi

Questa sera alle 19.30 presso il World Join Center Palace di Milano si terrà il Gala meeting dell’Ordine dei Commercialisti ed Esperti Contabili di Milano.

Marcella Caradonna

Un appuntamento annuale, sospeso per 2 anni per il “Covid”, che vedrà la presenza di centinaia di colleghi e di rappresentanze delle istituzioni e della società civile milanese con la partecipazione di illustri artisti italiani quali Pino Insegno, Enrico Ruggeri e Andy dei Bluvertigo.

«Quest’anno l’incontro sarà speciale perché è stato realizzato costruendo attorno ad esso un messaggio di speranza ed impegno di tutti noi per Milano», dichiara Marcella Caradonna, Presidente dell’Ordine.

Nel corso dell’evento, infatti, sarà presentato il progetto “Boccioli di vita”, un fundraising di categoria, nato in collaborazione con la Fondazione Buzzi per allestire una nuova sala operatoria pediatrica presso l’omonimo ospedale dei bambini.

«Ogni anno all’Ospedale Buzzi, uno degli 11 ospedali pediatrici italiani e l’unico in Lombardia, si effettuano oltre 5.500 interventi chirurgici in sole 3 sale operatorie – dichiara il Presidente della Fondazione Buzzi Stefano Simontacchi – troppo poche per poter curare tutti i bambini che ne hanno bisogno e che restano per anni in lista d’attesa. Le statistiche mostrano che i piccoli in condizioni gravi -sia chirurgiche, sia mediche- hanno il 33% di possibilità in più di sopravvivere, se curati in ospedali pediatrici. Purtroppo, attualmente in Italia il 70% dei bambini viene ancora ricoverato in ospedali per adulti e l’80% viene operato in quelle stesse strutture».

«Non si possono apprendere questi numeri e restare indifferenti – sottolinea Marcella Caradonna – ed è per questo che è nata un’importante sinergia fra l’Ordine dei Commercialisti ed Esperti Contabili di Milano e la Fondazione Buzzi».

«Fondazione Buzzi – sottolinea Simontacchi – è nata per supportare l’Ospedale dei bambini di Milano e ha raggiunto nel tempo molti obiettivi importanti, attualmente sta contribuendo alla realizzazione di un nuovo edificio che dovrà essere totalmente allestito».

«Da qui nasce il progetto “Boccioli di Vita” – spiega Caradonna – che consentirà di realizzare una sala operatoria pediatrica riducendo gli ingiusti lunghi tempi di attesa di piccoli pazienti». 

Il menù della cena è realizzato privilegiando le eccellenze del territorio e secondo le più ferree regole di contenimento dello spreco alimentare. Eventuali eccedenze di alimenti saranno affidate all’associazione no profit “Pro tetto” (da anni impegnata nel soccorso dei “senza casa”) e diventeranno pasti per persone senza fissa dimora.

«Abbiamo voluto che in questo momento, così difficile per il nostro Paese, il Gala Meeting non fosse esclusivamente un momento conviviale, ma si trasformasse in una concreta testimonianza dei valori di sussidiarietà, sostenibilità e condivisione nei quali crediamo fermamente – conclude Marcella Caradonna – e per questo abbiamo ritenuto che presentare con la Fondazione Buzzi l’avvio del progetto “Boccioli di Vita” durante il nostro Gala fosse il modo migliore per ricominciare ad incontrarci dopo la pandemia».