McDonald’s è on air con una nuova campagna dedicata al Big Mac

Dalla fine di agosto McDonald’s torna in comunicazione con una nuova piattaforma tutta dedicata al Big Mac, ideata da Leo Burnett per introdurre sul mercato italiano le due nuove versioni dell’iconico panino, con il bacon e con il pollo. 

La campagna cross-channel è on air in TV con due formati (30” + 15”) dedicati alle due variation, digital, social con attività di influencer marketing che coinvolgerà alcuni tra i più seguiti e noti influencers di Instagram e TikTok con la realizzazione di contenuti ad hoc.

Il concept che guida l’intera campagna parla di un insight umano reale, che vede i Big Mac lover schierarsi nettamente in due fazioni, in una polarizzazione filosofica scatenata da un’unica grande domanda: “Un Big Mac con pollo o bacon è ancora un Big Mac?”. Un dibattito leggero, ironico ma preso con estrema serietà dalla community McDonald’s, che sta generando conversazioni sui social attorno ai due hashtag di campagna #ÈunBigMac #NonÈunBigMac e che restituisce le divertenti prove a sostegno dell’una e dell’altra fazione. Per alcuni, i più conservatori, il Big Mac è una vera icona e in quanto tale non andrebbe mai toccata; per i progressisti, invece, con pollo o bacon non potrà che essere più buono. 

La campagna vive sui canali ufficiali McDonald’s attraverso un coinvolgente piano editoriale arricchito da video interviste, sondaggi, contenuti di engagement e da una speciale collaborazione con il rapper italiano Ghali, testimonial del brand, e Fru, noto volto dei The Jackal, che si lanceranno in un divertente social dissing, mossi dalla stessa domanda che sta dividendo l’Italia. Un’attività lunga due mesi che culminerà in una suggestiva attivazione live durante il Milano Rocks in programma il 10 settembre presso l’Ippodromo di San Siro, con la partecipazione dei due artisti che sveleranno i risultati delle votazioni con l’accensione di 20.000 bracciali luminosi.

Gli spot TV, on air dal 31 agosto con la regia internazionale di Benito Montorio e la firma di Leo Burnett, si contraddistinguono per il taglio cinematografico unico e per la capacità di dar voce alle persone comuni, riprese in contesti diversi ma unite dall’interesse verso il dilemma “È un Big Mac o non è un Big Mac?”, che trova soluzione nel messaggio intorno a cui si sviluppa la comunicazione di brand: “Lo capisci solo se lo provi”. 

Pollo:

Bacon:

CREDITS

Chief Marketing Officer: Raffaele Daloiso

Senior Product Manager: Martina Bollea

Communication Consultant: Paola Di Sciascio  

Digital Lead: Elisa Bianchi

Digital Consultant: Federica Gili

Digital Consultant: Alberto Della Torre 

Leo Burnett

Creative Director Milan&Rome: Luca Ghilino, Giuseppe Pavone

Creative Director: Caterina Calabrò

Creative Director – Head of Design: Neta Ben-Tovim 

Digital Creative Supervisor: Michele Cireddu

Senior Copywriter: Lavinia Aurelio

Senior Art Director: Andrea Sghedoni

Senior Art Director: Silvana Ferraris

Copywriter: Francesca Amadasi

Art Director: Aldo Gemma

Junior Art Director: Rebecca Grassi

Junior Art Director: Andrea Calanchi 

Chief Strategy Officer: Ilaria Fruscio

Strategy Director: Ornella Vittorioso

Head of Client Services: Davide Mondo

Group Account Director: Marika Mazzoni

Account Director: Chiara Collura

Junior Account: Anna Angona

Project Manager: Francesco Daleno

Social Media Manager: Alessandro Piras

Social Media Manager: Federica Doria

Strategic Project Manager: Antonio Di Donato  

Social Customer Care: Barbara Schinco 

Junior Project Manager: Clara Bocciarelli

Junior Project Manager: Federica Ferruccio

Social Media Manager Intern: Marianna Gaido 

Head of tv Rome&Milan: Raffaella Scarpetti

TV Producer Coordinator: Federica Manera
TV Producer: Gaia Fusaro 

Casa di produzione: The Family

Executive producer: Stefano Quaglia

Producer cdp: Federica Dordoni

Regia: Benito Montorio

Fotografia: Justin Brown

Casa di produzione food: Zero Table Top

Executive Producer: Paolo Gandola

Producer: Arianna Gandola

Regia food: Matteo Bellesia

Post video: Prodigious 

Head of post-production: Alfredo Beretta

Post produzione audio: HB23

Art Buyer: Giada Cioffi 

Movie Auditor & Consultant – cost controller e production consultant: Pietro Casini