Prima edizione di “La Premia Isa”

Il 12 luglio 2022 Isabella Bernardi avrebbe compito 59 anni. Quel giorno verrà ricordata con l’annuncio della campagna vincitrice della prima edizione de “La Premia Isa” – il premio Isabella Bernardi per le professioniste che comunicano.

“È un premio che non avremmo mai voluto creare. È il premio che d’ora in poi desideriamo poter assegnare ogni anno, per ricordare Isa e la sua visione etica oltre che estetica della comunicazione”. Queste le parole di Alessandro Soetje – compagno di Isabella Bernardi e regista – nel raccontare le motivazioni di questa iniziativa di cui è ideatore e segretario.

“Perquestaragioneèunpremioacuinoncisipuòiscrivere”, aggiunge Alessandro Soetje. Nessun modulo di iscrizione, nessuna quota di partecipazione.

Le campagne uscite dal maggio 2021 al maggio 2022 sono state monitorate e selezionate da una Giuria composta secondo criteri di vicinanza umana e lavorativa con Isabella, oltre alle qualità professionali riconosciute nel campo della comunicazione.

Isabella Bernardi si è sempre impegnata perché la pubblicità potesse essere, al di là delle sue funzioni commerciali, anche un prezioso strumento per orientare il pubblico al bello e al giusto. Nella sua convinta dedizione al lavoro, riteneva infatti che fosse fondamentale rispettare una deontologia rigorosa che favorisse la crescita civile della società tramite una comunicazione di alto livello.

Isabella teneva molto anche al tema delle pari opportunità.

Per questo il premio si propone di promuovere la presenza attiva e paritaria del mondo femminile in quello della pubblicità e verrà assegnato ai migliori lavori selezionati dalla Giuria a cui abbiano partecipato attivamente professioniste donne in qualità di copywriter o art director o creative di altro tipo.

Per i più giovani, che non hanno avuto la possibilità di conoscerla, vale la pena ricordare che Isabella ha portato avanti la sua visione della comunicazione lavorando in grandi agenzie (Pirella Goettsche di Roma, Lowe Pirella a Milano, Young&Rubicam) per i marchi più importanti e vincendo numerosi premi tra cui due Leoni a Cannes, Eurobest, due Grand Prix ADCI, Epica Awards, Clio Awards, London International Awards, ADCE, il Grand Prix del Gran Gala della Pubblicità Italiana e il Best Ever Forever con Telecom Italia “Ghandi”, premiato come uno dei tre spot più belli della pubblicità italiana.

Ma è probabile che anche i più giovani l’abbiano vista in qualche film. Difficile dimenticare il suo personaggio di Fiorenza, fidanzata freakkettona del Verdone-hippy, nel cult movie “Un Sacco Bello”.

Alla Giuria hanno partecipato anche due professioniste di grande valore il cui apporto è stato prezioso proprio in quanto non pubblicitarie: Giovanna Cosenza e Vera Gheno.

Il premio verrà assegnato a Milano durante un evento, aperto al pubblico, il 12 luglio 2022 alle ore 19 presso Rob de Matt in Via Enrico Annibale Butti, 18.

Oltre alle tre campagne finaliste e alla proclamazione della vincitrice assoluta verranno assegnate due menzioni speciali ad atti di comunicazione distintisi per il contributo di consapevolezza – anche scomoda – apportato sulle relazioni di genere ancora vive, malauguratamente, nella industry della comunicazione.