Gerard Butler testimonial internazionale di U-Power

U-Power, leader italiana nel settore delle calzature e abbigliamento da lavoro, è lieta di annunciare il suo nuovo testimonial internazionale, volto che rappresenterà il brand nel mondo: l’attore scozzese Gerard Butler. 

Gerard Butler

Celebre e pluripremiato artista, noto al grande pubblico per lm di successo globale come “300”, “Greenland” e la trilogia di “Attacco al Potere”, è un testimonial d’eccezione, tra i più apprezzati al mondo. 

U-Power, che da alcuni anni sta consolidando e potenziando sempre più la propria strategia di comunicazione in Italia e nei Paesi europei, con un volto di fama mondiale come quello di Gerard Butler, punta a far conoscere il mondo U-Power ed i suoi principi, ad un pubblico globale. 

Butler infatti rappresenta l’autentico spirito dell’“uomo U-Power”, forte e vigoroso ma al contempo pronto a sporcarsi le mani per ogni necessità: annulla la distanza dei modelli impeccabili tipici del mondo fashion, calandosi nella realtà vissuta del lavoro, di uomini e donne di tutti i giorni. 

Lo stesso percorso personale e professionale di Butler rappresenta un grande esempio di resilienza e determinazione e di cosa signi chi lottare per i propri sogni e obiettivi. 

U-Power e Gerard Butler correranno insieme per i prossimi tre anni e la collaborazione coinvolgerà tutti i canali media attivi, dagli spot televisivi ai contenuti per i social e per la comunicazione o ine. La nuova proposta sarà diffusa in Italia e nei Paesi europei, con uno sguardo rivolto anche oltreoceano. 

Gerard Butler andrà ad a ancarsi alla già consolidata presenza di Diletta Leotta, testimonial femminile del brand e protagonista da diverso tempo dei contenuti media di U-Power

Franco Uzzeni, Presidente di U-Power Group, ha commentato così la notizia:
“Avere Gerard Butler come testimonial non può che riempirci di orgoglio. Essere rappresentati da un volto di fama globale è una conferma dei successi che U-Power ha raggiunto in questi anni al servizio dei lavoratori. Siamo certi che la collaborazione sarà ben oltre che pro cua”.