Twitter Spaces: a un anno dal lancio, Twitter stila la guida per i brand

Le persone si ritrovano su Twitter per partecipare alla conversazione pubblica, ed è essenziale che i brand vi prendano parte e costruiscano connessioni autentiche con il proprio pubblico di riferimento. 

Twitter è sempre attivo nello sviluppo di modi nuovi e sicuri per mettere in contatto i brand con il loro pubblico di riferimento. Per esempio, Twitter Spaces è una nuova funzione che consente di avere delle conversazioni audio in diretta su Twitter con la profondità e la potenza che solo la voce umana può dare. Si tratta di una funzione aperta, autentica e che si svolge in diretta. 

Che cosa è Twitter Spaces? 

Twitter ha lanciato Spaces l’anno scorso, introducendo un modo completamente nuovo di comunicare sulla piattaforma, creando un luogo dove le persone possono interagire in conversazioni audio in tempo reale. 

La varietà di conversazioni Twitter Spaces che si possono trovare nel feed di Twitter sono molte e diverse, e spaziano da incontri con sportivi, rassegne stampa quotidiane fino a sessioni di Q&A con personaggi di spicco. 

Ma, in concreto, come funziona? La configurazione è semplice: si può avviare una conversazione con Twitter Spaces dalla schermata di composizione dei Tweet e gli host possono dare la parola agli speaker e aggiungere co-host in qualsiasi momento. Gli Space sono pubblici e di facile accesso: ogni conversazione con Twitter Spaces ha un link pubblico che un host o un ascoltatore può includere in un Tweet o condividere tramite un messaggio in privato. Quando uno Space che coinvolge uno speaker o un host che si segue è in corso di svolgimento, questo apparirà in cima alla propria timeline evidenziato in viola. 

Come i brand possono utilizzare Twitter Spaces? 

Gli Spaces consentono ai brand e agli editori di creare nuove opportunità di connessione con il proprio pubblico di riferimento e in poco tempo sono diventati un punto fermo di molte strategie di marketing su Twitter. 

Su Twitter, gli utenti non solo accolgono la presenza dei brand, ma si aspettano di sentire anche la loro “voce”. Le persone, infatti, parlano dei brand stessi sulla piattaforma e 8 utenti su 10 ne seguono almeno uno. Inoltre, le conversazioni sulla piattaforma portano risultati concreti ai brand: una ricerca interna ha dimostrato, infatti, che un aumento di solo il 10% delle conversazioni attorno a un brand ha portato ad un aumento del 3% del volume delle vendite.1 

I brand possono partecipare alle conversazioni con Twitter Spaces in diversi modi: come moderatori, guidando direttamente la conversazione; come facilitatori, curando lo Space e collaborando con talent e content creator; o come sponsor, allineandosi con una conversazione di un content creator professionista attraverso Twitter Amplify con l’integrazione del brand. 

Sono molti i momenti in cui gli Spaces aiutano i brand a emergere: 

Creare buzz intorno a un evento o al lancio di qualcosa da parte di un brand 

In occasione dell’inizio della stagione di F1, la Scuderia AlphaTauri ha organizzato uno Space con il pilota Pierre Gasly per coinvolgere i propri fan. 

La celebre casa di moda italiana Dolce&Gabbana, ha organizzato diverse conversazioni con Twitter Spaces per presentare il loro progetto #DGFamily, un modo disruptive per celebrare le famiglie nello scenario altamente innovativo del Web3. 

Connettersi in occasione di momenti o eventi culturali 

Fuori dalla bolla è una rassegna stampa – live dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 10 – creata dai giornalisti Guido Canali e Cecilia Sala e prodotta da @goodmorningit, media company italiana produttrice di diverse newsletter quotidiane. Questo Space quotidiano è diventato popolare tra gli italiani che vogliono restare aggiornati sulle ultime news, e ospita esperti da vari settori così come politici e giornalisti. 

Valorizzare i propri “thought leader” 

Per parlare della missione Minerva, ESA – l’Agenzia Spaziale Europea – ha organizzato una sessione di Q&A per parlare direttamente con Samantha Cristoforetti, l’astronauta italiana che sta guidando la missione. 

Valorizzare voci diverse 

Passare il microfono a creator, influencer, attivisti ed educatori che hanno le competenze, la fluidità culturale e l’equità per ospitare conversazioni significative sull’inclusione e la diversità. 

@ProcterGamble ha ospitato uno Space nell’ambito della sua campagna per la diversità e l’inclusione, chiedendo alle persone di #WidenTheScreen e di avviare una conversazione sui pregiudizi e le disuguaglianze nell’industria cinematografica.

Dietro ogni Spaces c’è una programmazione 

Ecco alcuni consigli per pianificare, promuovere e creare una conversazione con Twitter Spaces di successo. 

La promozione di uno Space è essenziale per far conoscere il progetto al pubblico giusto: 

●  Programmazione: gli Space possono essere programmati fino a 14 giorni prima e le persone possono impostare un promemoria, ricevere notifiche push e molto altro.

●  Promozione: twittare su uno Space programmato con un video o un’immagine che includa i dettagli e gli argomenti dell’evento. Se sono coinvolti dei creator, bisogna assicurarsi che anche loro ne parlino su Twitter.

●  Diretta: ricordare ai follower che lo Space è in diretta twittando il link.

●  Live twitting: mentre si segue una conversazione con Twitter Spaces, cliccare sul menù di
condivisione per condividere via DM, Tweet card o copiare il link.
Preparare in anticipo la scaletta della conversazione:

●  Preparare gli argomenti: Anche se gli Space sono un forum informale, bisogna preparare in
anticipo gli argomenti di discussione e i messaggi chiave per assicurarsi che la conversazione
si svolga in modo fluido.

●  Passare il microfono: quando le dimensioni dello Space lo consentono, bisogna cercare di
coinvolgere gli altri “passando il microfono”. Gli ascoltatori possono alzare la mano per chiedere di parlare o, meglio ancora, gli oratori possono essere preselezionati in anticipo per garantire il buon andamento della conversazione.

●  Portare prospettive diverse: ogni brand che ospita uno Space ha l’opportunità di valorizzare una voce interessante. Che si tratti di un superfan o di un esperto inaspettato, le conversazioni migliori hanno prospettive diverse.
Far parlare la Timeline: bisogna continuare a twittare sui contenuti presenti nello Space e intorno ad esso per sfruttare al meglio l’evento:

●  Dare notizie: lo Space è il luogo perfetto per condividere le notizie con i vostri fan.

●  Offrire esclusive: offrire contenuti esclusivi o offerte a chi si sintonizza come ricompensa per
l’ascolto.

●  Tweet in diretta: per coloro che non sono in ascolto ma vogliono comunque vedere cosa sta
succedendo, è possibile inviare un live tweet durante lo Space per mantenere viva la conversazione.
Twitter Spaces è uno strumento sicuro per i brand?
Garantire che le persone si sentano sicure è una componente fondamentale per sostenere una conversazione sana. Quando si ospita una conversazione con Twitter Spaces, si ha il controllo su chi può parlare e quando. Se necessario, si può silenziare, rimuovere, segnalare o bloccare i partecipanti. Gli host possono rimuovere i Tweet fissati in alto nel loro Space e gli speaker possono togliere i propri Tweet condivisi. Queste funzioni mirano a garantire che la conversazione rimanga dinamica e sicura per il brand.