Nel 2022 un italiano su cinque ascolta audiolibri

Il 2022 si apre con il segno + per gli ascoltatori di audiolibri in Italia. Dopo il boom registrato lo scorso anno, gli audiolettori crescono ancora e sono ora il 17% della popolazione adulta per un totale di 10,2 milioni di italiani fruitori di storie raccontate da grandi voci (+2% vs 2021). L’ascolto di audiolibri è ormai un’abitudine consolidata in Italia: un italiano su cinque è un audiolettore, e l’ascolto di audiolibri è diventato per loro una consuetudine da quasi due anni (1,9). A confermare il trend positivo registrato nel nostro Paese è l’ultima ricerca NielsenIQ per Audible – società Amazon tra i maggiori player nella produzione e distribuzione di audio entertainment di qualità (audiolibri, podcast e serie audio) – che verrà presentata sabato 21 maggio 2022 alle ore 10:00 presso la Sala Lisbona durante il Salone Internazionale del Libro di Torino, la più importante manifestazione italiana nel campo dell’editoria.

A sei anni esatti dell’arrivo del servizio di Audible in Italia, nel maggio 2016, il nostro Paese si conferma sempre più attento al mondo dell’audio entertainment, in cerca di voci e storie con cui arricchire le proprie giornate. Il 40% del campione intervistato ha ascoltato un audiolibro nell’ultimo anno e l’11% di questo è un vero heavy user, ovvero ascolta audiolibri con regolarità una volta alla settimana. La maggior parte degli audiolettori si rivela essere anche un affezionato lettore: il 35% dichiara infatti di leggere anche sia libri cartacei che ebook. Ma gli audiolettori sono dei veri e propri addicted dell’audio entertainment, con oltre il 37% di chi ama ascoltare le grandi firme raccontate da voci straordinarie che dichiara di apprezzare anche i podcast

Cresce anche il tempo che gli italiani sono disposti a dedicare all’ascolto delle loro storie preferite. Grazie al potere e al fascino di trame e voci, la durata media della sessione di ascolto arriva nel 2022 a sfiorare il tetto della mezz’ora: nonostante l’impatto dei social e la frenesia della vita quotidiana, che mettono a dura prova la capacità di concentrazione delle persone, gli audiolibri riescono infatti a catturare l’attenzione degli italiani e a tenerli incollati alle cuffie per ben 27,5 minuti (+10% rispetto all’anno precedente).

ASCOLTARE STORIE IN CUFFIA: UNA PASSIONE CHE METTE D’ACCORDO LE GENERAZIONI E CHE SI TRAMANDA IN FAMIGLIA

Gli audiolibri si rivelano essere una passione che mette d’accordo le generazioni. Tra i 18 e i 54 anni, la percentuale di ascoltatori di audiolibri è omogenea, con una leggera prevalenza dei Millennials (25-34 anni), tra i quali il 44% è audiolettore. Le altre fasce di età (18-24, 35-44, 45-54 anni) si posizionano poco al di sotto, al 43%, con un solo punto percentuale di scarto, mentre gli audiolettori più maturi sono meno frequenti (31%). 

Prestare orecchio alle storie e alle grandi voci è poi una tradizione familiare che molto più spesso si tramanda da genitore a figlio, ma che talvolta segue anche il percorso inverso. Il 39% dei genitori intervistati dichiara infatti di avere figli che ascoltano audiolibri. Di questi, il 48% ha fatto ascoltare per la prima volta un audiolibro ai propri figli, mentre il 31% ha iniziato ad ascoltare audiolibri sotto consiglio dei propri figli. 

L’ASCOLTO IN ITALIA È UNA QUESTIONE DOMESTICA, CLASSICI E THRILLER I GENERI PREFERITI

Anche nel 2022, la casa si conferma il luogo preferito per godere della compagnia di un audiolibro, il 74% degli italiani dà voce alle storie nel conforto delle proprie mura domestiche mentre compie altre azioni destinate alla cura della casa come cucinare, fare le pulizie, riordinare o curare il giardino. Complice anche il graduale ritorno a una vita più all’aria aperta rispetto allo scorso anno, aumentano le persone che ascoltano audiolibri durante il commuting: crescono gli ascolti in macchina e sui mezzi pubblici, rispettivamente al 24% e al 18%, contro il 20% e il 14% del 2021. 

In qualunque luogo si decida di premere play e godersi un audiolibro, i gusti in fatto di ascolti tra il 2021 e il 2022 restano invariati. La classifica dei generi più amati nel Belpaese conferma i tre intramontabili dello scaffale: classici (30%), thriller (30%) e fantasy e science fiction (22%).

PIÙ VOLUME ALLE NOVITÀ PER RILASSARSI, IMPARARE E SCONFIGGERE LA NOIA, LA SOLITUDINE E LO STRESS 

Quando si tratta di scegliere quale audiolibro ascoltare gli italiani preferiscono le novità. Il 52% presta orecchio a un audiolibro che non ha mai letto, solo il 28% ascolta volentieri una storia che già conosce. L’audiolibro diventa un mezzo per far appassionare gli italiani a nuove storie e nuovi autori, spingendo le persone a dedicare maggiore tempo e attenzione alla cultura.

In fatto di lingua d’ascolto gli italiani preferiscono quella natia. Il 98% del campione ascolta audiolibri in italiano, seguono poill’inglese al 20% e lo spagnolo al 5%.

Il maggior driver all’ascolto è, come negli anni passati, il relax (44%) ma aumentano gli audiolettori che, quando non possono leggere, ascoltano per imparare, passando al 28% rispetto al 23% del 2021. Per la prima volta quest’anno, gli audiolibri sono visti sia come mezzo per intrattenersi mentre si svolgono altre attività sia come valido strumento di approfondimento e apprendimento, entrambi a pari merito al 46%

Alta anche la percentuale degli italiani che li ritiene un vero alleato contro la noia (45%), la solitudine e lo stress (entrambi al 43%)

Commenta così Juan Baixeras, Country Manager IT&ES Audible: “Dopo sei anni dall’arrivo del servizio di Audible in Italia siamo felici di constatare che gli audiolibri fanno ormai parte della quotidianità degli italiani. È un vero successo per noi vedere che il nostro lavoro contribuisce a far scoprire alle persone nuovi libri attraverso la forza e la bravura delle voci Audible. Le nostre storie popolano la vita e l’immaginario degli italiani aiutandoli a combattere la solitudine, la noia e lo stress ma sono anche fonte di apprendimento ed entrano nelle case e in famiglia come rito da tramandare e condividere tra genitori e figli. Uno scenario di crescita e tradizione che ci fa ben sperare anche per gli anni a venire, che ci auguriamo possano essere altrettanto ricchi di belle storie e voci a cui prestare orecchio”. 

LA TOP 10 DEGLI ASCOLTI SU AUDIBLE

I 10 audiolibri più ascoltati di sempre

1) Harry Potter (La saga completa) di J.K. Rowling letto da Francesco Pannofino

2) Il Conte di Montecristo di Alexandre Dumas letto da Moro Silo

3) I Pilastri della terra, Mondo senza fine, La Colonna di fuoco (La Trilogia di Kingsbridge) di Ken Follett letto da Riccardo Mei

4) I Leoni di Sicilia, L’inverno dei Leoni (La saga dei Florio) di Stefania Auci letto da Ninni Bruschetta

5) L’amica geniale (La Serie completa) di Elena Ferrante letto da Anna Bonaiuto

6) Fu sera e fu mattina di Ken Follett letto da Riccardo Mei

7) Dune (Il ciclo di Dune) di Frank P. Herbert letto da Alessandro Parise

8) Anna Karenina di Lev Tolstoj letto da Anna Bonaiuto

9) Io uccido di Giorgio Faletti letto da Diego Ribon

10) Orgoglio e pregiudizio di Jane Austen letto da Paola Cortellesi

I 10 audiolibri più ascoltati del 2022

1) Harry Potter (La saga completa) di J.K. Rowling letto da Francesco Pannofino

2) Il Conte di Montecristo di Alexandre Dumas letto da Moro Silo

3) Per niente al mondo di Ken Follett letto da Riccardo Mei

4) L’inverno dei Leoni (La saga dei Florio) di Stefania Auci letto da Ninni Bruschetta

5) I Pilastri della terra (La Trilogia di Kingsbridge) di Ken Follett letto da Riccardo Mei

6) Tre di Valérie Perrin letto da Lucia Mascino

7) Storia della bambina perduta (L’amica geniale) di Elena Ferrante letto da Anna Bonaiuto

8) Serenata senza nome: Il commissario Ricciardi 9 di Maurizio De Giovanni letto da Paolo Cresta

9) Dune (Il ciclo di Dune 1) di Frank P. Herbert letto da Alessandro Parise

10) Il grido della rosa: Le indagini di Anita di Alice Basso letto da Alice Basso