Riccardo Marchica Country Manager Italia byrd

Riccardo Marchica, senior manager nel settore dei trasporti e della supply chain con oltre 10 anni di esperienza nel Sales e Operation management (da DB Schenker a C.H. Robinson) sarà alla guida della divisione italiana di byrd, startup tecnologica di logistica e fulfillment per e- commerce, che il 10 maggio ha annunciato la chiusura di un round di finanziamento di Serie C da 56 milioni di dollari e l’ingresso sul mercato italiano e spagnolo.

Riccardo Marchica

Il round, che porta così il totale del capitale raccolto negli ultimi 10 mesi a 75 milioni di dollari (circa 70 milioni di euro), è stato guidato dagli specialisti del settore di Cambridge Capital con la partecipazione di Speedinvest, Mouro Capital, Elevator Ventures e altri azionisti. ll nuovo finanziamento sarà utilizzato per perseguire la missione di byrd di consentire ai rivenditori di e-commerce di consegnare i propri ordini ai clienti di tutta Europa in un solo giorno. 

Abilitando una logistica completamente automatizzata per i retailer online e garantendo l’accesso a una rete logistica internazionale, da oggi byrd consente ai merchant di raggiungere i clienti italiani e di offrire loro opzioni di spedizione veloce verso i paesi vicini nonché sistemi di stoccaggio e spedizione con certificazione biologica con corrieri come Poste Italiane, GLS e BRT. 

“Questo aumento di capitale è la conferma che i nostri finanziatori hanno ben chiare le forti potenzialità di espansione della tecnologia di byrd. Il network pan-europeo è in continuo ampliamento e permette di essere più vicini ai propri clienti con stock mirati e visibili in tempo reale nei luoghi strategici, riducendo costi e tempi di transito” – ha commentato Riccardo Marchica – “Le soluzioni offerte si applicano sia a grandi aziende che vogliano costruire o migliorare la propria gestione omnicanale con soluzioni scalabili e in prossimità dei propri clienti, sia alle PMI che vogliano automatizzare la gestione di magazzino e spedizione con servizi di personalizzazione del packaging, permettendo loro di rimanere focalizzate sulle loro competenze chiave”.