Felipe Merry Del Val è il nuovo Presidente di Santagostino

Società e Salute Spa – la holding cui fa capo Santagostino – ha un nuovo Presidente: Felipe Merry Del Val. Succede a Luciano Balbo, promotore e fondatore dell’azienda nel 2009 con Oltre Venture, la prima società̀ italiana di venture capital sociale. La successione alla presidenza segue la cessione da parte di Luciano Balbo e di Oltre Venture ad L-GAM di un’ulteriore partecipazione nella società.

Felipe Merry Del Val

Merry Del Val è uno dei fondatori di L-GAM, società di investimento nata nel 2013 e partecipata dalla famiglia reale del Liechtenstein e da altre importanti famiglie imprenditoriali europee, americane e asiatiche. Assume la guida della società con l’impegno di proseguire nella rotta già disegnata, perseguendo gli importanti obiettivi di espansione sul territorio, per contribuire al riconoscimento di Santagostino come prima piattaforma per la sanità privata in Italia, caratterizzata da servizi di alta qualità e accessibili. Non cambia la mission, non cambia il management: Amministratore Delegato resta Luca Foresti, che ricopre questa carica dal 2010, mentre Direttore Generale viene confermato Andrea Porcu, entrato in azienda nel 2019.

“È per me motivo di grande orgoglio e di grande responsabilità ricoprire questo incarico” commenta il nuovo Presidente. “Non sarà facile rivestire un ruolo che per tanti anni ha avuto come protagonista Luciano Balbo, fondatore carismatico del Santagostino, a cui sono grato per il lavoro svolto e a cui mi ispirerò per proseguire. È un privilegio essere parte della straordinaria famiglia Santagostino e dare il mio contributo ad una missione sociale così importante: Santagostino, nel corso dell’ultimo decennio, si è consolidato come il polo sanitario di riferimento per centinaia di migliaia di pazienti a Milano, in Lombardia, a Bologna e a Roma. Metterò lo stesso entusiasmo, la stessa passione e la stessa costante ricerca per l’eccellenza nello sviluppo che ci aspetta nei prossimi mesi: nuovi poliambulatori e hub diagnostici a Milano, nell’Hinterland e a Roma, continuando ad allargare il campo delle specialità erogate e investendo in innovazione”.