Talkwalker: Dati Social TV marzo 22

Sono Amici, Grande Fratello Vip e Verissimo (Mediaset), per i free to air, Lol – chi ride è fuori (Primevideo) tra gli OTT e Pechino Express (Sky) per le pay tv, i contenuti televisivi andati in onda a marzo più commentati dagli italiani.

Questo è quello che emerge dal monitoraggio continuativo della Social TV realizzato su 46 emittenti in Italia da Talkwalker, multinazionale di Consumer Intelligence. Attraverso la sua piattaforma Social Content Ratings™, Talkwalker monitora il mercato italiano, tracciando le interazioni sui social network che riguardano l’offerta televisiva e gli streaming provider in Italia.

La classifica generale di marzo 2022 vede al primo posto Amici di Maria De Filippi (Mediaset) con 12,2 milioni di interazioni (396 mila su Facebook, 9,5 milioni su Instagram, e 2,2 milioni su Twitter), seguito dal Grande Fratello Vip (Mediaset) con 7,3 milioni di interazioni (650 mila su Facebook, 3,2 milioni su Instagram e 3,5 milioni su Twitter). Chiude il podio al terzo posto Verissimo (Mediaset) che ha totalizzato 2,9 milioni di interazioni di cui 333 mila registrate su Facebook, 2,5 milioni su Instagram e 143 mila su Twitter. Primo tra i canali pay è Pechino Express (Sky) che con 718 mila interazioni, di cui 70 mila su Facebook, 529 mila su Instagram e 118 mila su Twitter, si classifica al 14° posto.

Tra i programmi andati in onda sulle piattaforme streaming si distinguono LOL – Chi ride è fuori che si posiziona all’8° posto della classifica generale e prima tra gli editori OTT, ovvero tutte quelle emittenti che offrono contenuti via Internet, con complessivi 1,5 milioni interazioni, di cui 91 mila su Facebook, 1,3 milioni su Instagram e 67 mila su Twitter. Seguito da Bridgerton (Netflix) all’11° posto con 890 mila interazioni totali (32 mila su Facebook, 695 mila su Instagram e 160 mila su Twiitter). Al terzo posto, segue a distanza, il talk show condotto da Alessandro Cattelan, Una semplice domanda (Netflix) con 439 mila interazioni (3 mila su Facebook, 429 mila su Instagram, 7 mila su Twitter).

NELLA CLASSIFICA PER CANALI VINCE SKYSPORT UNO DAVANTI A CANALE5, SKYSPORT F1 E NETFLIX

Nella classifica per “canali” SkySport Uno (pay tv) nel corso di marzo totalizza 40,5 milioni di interazioni totali (481 mila su Facebook, 39,8 milioni su Instagram e 163 mila su Twitter), seguito da Canale5 (Mediaset) con 27,7 milioni di interazioni (2,3 milioni su Facebook, 18,5 milioni su Instagram e 6,7 milioni su Twitter) e quindi al terzo posto SkySport F1 (pay tv) con 8,9 milioni di interazioni (297 mila su Facebook, 8,6 milioni su Instagram e 56 mila su Twitter) seguito da Netflix (OTT) con 6,8 milioni di interazioni (208 mila su Facebook, 6,2 milioni su Instagram e 387 mila su Twitter). 

Nello specifico – spiega Stefano Russo, Director Media & Sports di Talkwalker – le pay tv hanno generato il 49% delle interazioni, le emittenti in chiaro, le free to air, il 41%, e gli streaming, gli OTT, il 10%. Mentre i generi che hanno avuto la fetta più grande di engagement a marzo sono stati per il 49% talent/reality e con il 31% intrattenimento; il restante 20% è suddiviso tra talk show e approfondimenti politici, serie tv, film e sport, ad esclusione dei grandi eventi sportivi.” 

TG ALLNEWS: A MARZO VINCE SKYTG24 CON 5,7 MILIONI DI INTERAZIONI

Prendendo in esame, invece, i tre principali canali di allnews SkyTG24 porta a casa 5,7 milioni di interazioni (di cui 1,3 milioni su Facebook, 4,2 milioni su Instagram e 196 mila su Twitter), Mediaset TgCom24 2,6 milioni di interazioni (1,7 milioni su Facebook, 604 mila su Instagram e 266 mila su Twitter) e quindi RaiNews24 con 504 mila interazioni (261 mila su Facebook, 162 mila su Instagram e 81 mila su Twitter).

“Come dato finale, inoltre, rileviamo che nel mese di marzo abbiamo tracciato 126,7 milioni di interazioni complessive sui social relativi a tutti i network che monitoriamo quotidianamente – commenta Stefano Russo di Talkwalker – Di tutti i social la piattaforma che è stata più coinvolgente è stata Instagram responsabile del 79% di tutte le interazioni generate.”