Al via gli ADCI Giovani Leoni 2022

Tornano finalmente a ruggire i ‘Giovani Leoni’ della pubblicità, il contest creativo organizzato da ADCI – Art Directors Club Italiano che ha l’obiettivo di “scovare”, valorizzare e promuovere i giovani talenti creativi, aprendo loro le porte dell’Olimpo della pubblicità mondiale, il Cannes Lions, il Festival Internazionale della Creatività.

Il contest – con iscrizione gratuita – vede giovani coppie creative di pubblicitari, registi, designer, web designer, ecc. (tra i 18 e 31 anni) appartenenti anche ad agenzie di comunicazione diverse tra loro, impegnate a sfidarsi per ideare e produrre, in totale autonomia, una soluzione creativa alle richieste proposte.

Quattro le categorie in gara in questa edizione 2022: Print, Film, Digital e Design. Per ognuna delle quali nella mattina di sabato 2 aprile verranno svelati i rispettivi brief sul sito. Da quel momento le giovani coppie avranno solo 24 ore (48 ore per la categoria Film) per realizzare la loro proposta creativa. 

Dal 5 aprile, poi, la giuria composta dai creativi dell’Art Directors Club Italiano si riunirà per valutare gli elaborati in termini di creatività, realizzazione e originalità dell’idea e incoronerà le prime tre coppie creative classificate per ciascuna delle quattro categorie. 

I vincitori, saranno, poi, proclamati il 14 aprile a Milano durante la serata di premiazione che si svolgerà all’università NABA, nel rispetto delle misure anti-Covid vigenti nel mese di aprile. Le coppie vincitrici parteciperanno di diritto, come rappresentanti per l’Italia, alla Young Lions Competition, la competizione del Festival Internazionale della Creatività di Cannes, che vede concorrere i più talentuosi giovani creativi provenienti da tutto il mondo.

Anche quest’ultima edizione dei Giovani Leoni vede rinnovata la partnership con Rai Pubblicità, storico sponsor del contest, mentre a supporto delle categorie in gara troviamo Burger King, Lavazza e la conferma di Pulsee Luce e Gas, brand digitale di Axpo Italia.

Iscrizioni e regolamento