Dati Audipress 2021/III: ancora in crescita la lettura in digitale 

“Nei dati dell’edizione Audipress 2021/III ritroviamo la conferma dell’interesse verso il digitale che abbiamo visto in costante espansione nel momento di discontinuità globale e di totale eccezionalità rappresentato dalla pandemia. Con un ulteriore incremento del +5,1% rispetto all’edizione precedente, i lettori che ogni mese scelgono la digital edition raggiungono quota 5,5 milioni, una platea che ha rafforzato decisamente il proprio valore e che si è quasi quadruplicata nell’ultimo biennio – osserva il Presidente Mauri – mentre sull’intero anno 2021 le performance del mezzo stampa nel complesso per carta e/o replica appaiono stabilizzate (-0,4% rispetto all’edizione precedente per i Lettori Stampa Ultimi 30 giorni)”. 

Dallo scenario del consumo dei principali brand editoriali su carta o digitale, così come pubblicato dai dati Audipress 2021/III approvati oggi dal Consiglio di Amministrazione, emerge che la stampa coinvolge ogni mese 32,3 milioni di italiani: un mezzo che si conferma rilevante per volumi, per qualità dei target e per abitudini di fruizione. 

In un giorno medio, il 21,4% della popolazione +14 anni accede all’informazione attraverso la lettura di uno dei principali quotidiani su carta o digitale replica (11.325.000 lettori, con 16,1 milioni di letture), con una quota predominante di letture a frequenza alta (circa il 60%), indice di un’abitudine di consumo regolare.
Nel comparto periodici, ogni settimana si raggiungono circa 16,3 milioni di letture per le più importanti testate settimanali (con 10.513.000 lettori, cioè il 19,8% degli adulti + 14 anni) e ogni mese si raggiungono circa 16,6 milioni di letture per le maggiori testate mensili (per 10.270.000 lettori, il 19,4% degli italiani). 

Le analisi di queste audience attraverso i dati sulla fonte di provenienza della copia confermano la qualità della relazione con il lettore e la fiducia nel ruolo della stampa, un valore riconosciuto dalla volontà di acquisto che emerge nella rilevanza delle quote di lettura di copia comprata (personalmente/in famiglia e/o in abbonamento): il 67,2% per i Quotidiani, il 79,3% per i Settimanali e il 76,2% per i Mensili. 

I dati Audipress 2021/III sono il risultato dell’indagine ufficiale che monitora in maniera continuativa le abitudini di lettura e la fruizione delle principali testate italiane. Per questa pubblicazione sono state realizzate 34.199 interviste lungo un calendario di rilevazione di 35 settimane complessive, dal 25 gennaio al 5 dicembre 2021, su un campione rappresentativo della popolazione italiana di 14 anni e oltre. Le interviste sono state svolte con il sistema CAPI Doppio Schermo nel 70% dei casi, utilizzando la tecnica CAWI per il 30% del campione, proseguendo così nel processo di evoluzione di indagine verso un modello misto CAPI/CAWI. 

Gli Istituti esecutori del field sono Doxa e Ipsos; il disegno del campione e l’elaborazione dei dati sono stati effettuati da Doxa; i controlli sono a cura di Reply. Ulteriori elaborazioni da nastro di pianificazione sono effettuate da Media Consultants, MediaSoft, Memis e Nielsen.