Frequenzimetro: cos’è, come funziona e dove trovarlo online

Il contatore di frequenza, anche noto come frequenzimetro, è, come ben suggerito dal nome, uno strumento elettronico capace di misurare la frequenza nei circuiti elettrici. La frequenza, a sua volta, indica il numero di eventi ripetuti all’interno di un determinato periodo di tempo. Se si parla di corrente alternata ad esempio, la frequenza fa riferimento al numero di cicli al secondo dell’onda sinusoidale. La frequenza viene misurata in hertz (Hz): un’unità di misura ideata dal fisico Heinrich Rudolf Hertz e che attribuisce al singolo Hz un evento che occorre una volta al secondo. 

Il frequenzimetro è uno strumento fondamentale per misurare le grandezze elettriche e, come è facile intuire, può essere utilizzato nell’ambito di diverse operazioni: può servire a misurare la frequenza di un trasmettitore, ma anche a misurare la frequenza di un oscillatore in un circuito. E, ancora, un frequenzimetro permette di misurare la frequenza di segnali su una linea e, più in generale, permette di misurare la frequenza di un qualsiasi segnale che sia ripetitivo e costante. Per avere ulteriori informazioni sull’utilità del frequenzimetro e, soprattutto, per visionare quelli migliori attualmente disponibili sul mercato, si consiglia di rivolgersi al portale di RS Components, leader nella vendita di attrezzatura e articoli professionali e non solo. Infatti, su questo sito è possibile trovare diversi modelli di frequenzimetro, in modo che l’utente possa scegliere quello più adatto alle proprie necessità.

Come usare un frequenzimetro

L’utilizzo di un frequenzimetro è generalmente molto intuitivo: basta collegare il contatore, premere sul pulsante Hz e, successivamente, leggere la misura della frequenza che apparirà sul display. Esistono però alcune indicazioni di massima da seguire per utilizzare al meglio un contatore di frequenza: alcuni consigli da seguire per non incappare in errori o problematiche varie. Ad esempio, è sempre importante ricordarsi di non sovraccaricare l’ingresso, specie nel caso in cui ci si trovi a utilizzare contatori di frequenza RF con ingresso da 50 Ω. E, ancora, è molto importante controllare che la base del contatore temporale del contatore rimanga attiva e si mantenga precisa. 

Infatti, proprio la precisione della base temporale ha ripercussioni dirette sulla precisazione della misurazione. Per questo è sempre consigliabile calibrare il frequenzimetro e bloccare tutte le varie basi temporali sullo stesso Clock, in modo da ridurre le possibilità di incertezza e le conseguenti inesattezze di misurazione. Queste linee guida hanno validità bene o male universale, ma non esauriscono certamente le nozioni necessarie per utilizzare un frequenzimetro al meglio. Si consideri infatti in tal senso che esistono diverse tipologie di contatore di frequenza, caratterizzate da principi di funzionamento diversi tra loro. 

Dove acquistare un frequenzimetro

I frequenzimetri generalmente si classificano i tre macro-categorie, sulla base di altrettanti principi di funzionamento. Il frequenzimetro a lamelle è uno strumento a risonanza meccanica e si basa sul principio della libera vibrazione dei corpi rigidi. Il frequenzimetro a indice è uno strumento a risonanza elettrica appartenente alla famiglia degli strumenti elettrodinamici. Infine, il frequenzimetro digitale: uno strumento molto più compatto dei precedenti, che non prevede errori di apprezzamento e che ha una risoluzione molto, molto elevata. 

Come detto, è possibile acquistarlo sul sito RS Components, che mette a disposizione migliaia di prodotti relativi al mondo dell’elettronica, del controllo e dell’automazione, ma anche tutto ciò che ha a che fare con l’accessoristica e l’utensileria. Si consideri infatti che lo store online di Rs Components propone oltre 600.000 prodotti differenti, realizzati da più di 2.500 brand di fama internazionale.