“Che cos’è un genocidio?” un podcast esclusivo con Marcello Flores

È una pubblicazione in podcast legata alla stringente attualità quella che il Festival della Comunicazione ha realizzato in occasione del Giorno del Ricordo 2022, a partire dal dibattito che ha coinvolto anche il Ministero dell’Istruzione contestualmente della ricorrenza di quest’anno. Una circolare ministeriale rivolta ai dirigenti scolastici e ai docenti di tutta Italia ha riportato che la “categoria” umana che si voleva piegare e culturalmente nullificare era quella italiana, e che poco tempo prima lo stesso era accaduto alla “categoria” degli ebrei.

 “Che cos’è un genocidio?” è il titolo nonché la domanda di fondo che anima il podcast, centrato non solo sul valore del ricordare ma anche sull’importanza della comparazione storica e dell’analisi approfondita del nostro passato. E che spiega dettagliatamente perché Shoah e foibe siano profondamente diverse. A intervenire in prima persona sul tema è l’affezionato amico del Festival della Comunicazione Marcello Flores, autorevole e amato professore di Storia contemporanea e Storia comparata prima all’università di Trieste e poi a quella di Siena, dove ha diretto anche il Master in Human Rights and Genocide studies, oltre che autore de “Il genocidio” (Mulino, 2021).

Il podcast “Che cos’è un genocidio?” è disponibile gratuitamente alla pagina, oltre che su tutte le principali piattaforme per l’ascolto cercando festivalcom. La puntata è parte integrante della collana Storie che lasciano il segno, e in particolare fa seguito all’episodio “Educare all’odio” con Valentina Pisanty dedicato alla Giornata della Memoria e allo speciale “Contro la perdita della memoria” con Gianrico Carofiglio, uscito in occasione del 90esimo anniversario della nascita del padre nobile del Festival della Comunicazione Umberto Eco.