A fronte dell’aumento dei prezzi gli italiani pronti a cambiare abitudini

La questione del rincaro dei prezzi è molto sentita dagli italiani. Come rileva il Radar settimanale di SWG, la maggioranza dei cittadini ha già percepito un aumento dei costi in diverse categorie di prodotti e servizi, primi fra i quali i carburanti, le utenze domestiche e gli alimentari. Per la maggior parte, inoltre, l’aumento non si farà attendere nemmeno per la cultura, la telefonia ed i servizi televisivi a pagamento. 

A fronte di tale incremento gli italiani sono pronti a cambiare le proprie abitudini, riducendo il consumo di molti prodotti e servizi come i carburanti o le utenze domestiche, oppure indirizzandosi verso alternative più economiche, soprattutto nel comparto alimentare. Solo le abitudini di consumo in ambito sanitario sembrano destinate – almeno per il momento – a rimanere invariate. 

A fronte dell’aumento delle bollette di luce e gas, la misura messa in atto dal Governo non convince completamente gli italiani. La maggioranza dei cittadini, 

pur apprezzando lo sforzo, non la ritiene sufficiente a supportare famiglie e imprese. Per contrastare il caro bolletta e sopperire al problema di approvvigionamento delle materie prime, i cittadini sono concordi nella necessità di investire su fonti energetiche alternative, prima fra tutte l’energia solare, anche se il dato più significativo è la netta crescita del favore verso il nucleare di ultima generazione.