Il Superbonus è una misura utile per 3 italiani su 4

L’iniziativa che permette di ottenere uno sconto fiscale del 110% per lavori di riqualificazione energetica degli edifici riscuote l’approvazione di gran parte degli italiani. Secondo il Radar settimanale di SWG, Il 73% ritiene utile l’introduzione del Superbonus, quota che è cresciuta dell’8% rispetto a quando la misura era entrata in vigore a luglio 2020. È largamente condivisa la constatazione che questo incentivo possa produrre benefici significativi, sia per il sistema economico italiano, che per gli sforzi mirati a ridurre le emissioni nocive nell’ambiente. Circa un quarto dei cittadini si mostra invece critico nei confronti del Superbonus in quanto spreco di risorse e ingiusto privilegio per il settore edilizio. 

Se da una parte l’idea piace, dall’altra emergono diffuse critiche alla sua effettiva applicazione. Molte persone hanno avuto modo di fruire di questo incentivo oppure hanno almeno cercato di ottenerlo. Tra questi prevale un giudizio positivo sui lavori svolti dalle ditte di costruzioni, mentre risultano piuttosto ampie le voci critiche rispetto al servizio reso dai tecnici e ai criteri fissati per l’ottenimento dello sgravio. I giudizi più severi riguardano però le procedure burocratiche necessarie per realizzare il lavoro. Da notare che non vi sono particolari differenze nelle valutazioni tra chi abita nei condomini e chi in case indipendenti. 

In merito alla proroga della misura, le opinioni si mostrano piuttosto divise: il 44% condivide la decisione del Governo, il 27%, ovvero quelli più critici verso questa iniziativa, avrebbe preferito concluderla prima, mentre, al contrario, il 29% ne auspicherebbe un ulteriore prolungamento.