Mezzo radio, ricarica ascolti e ascoltatori completata!

di Claudio Astorri www.astorri.itGuardiamo alla Radio nel suo complesso? E’ in ripresa anche se persiste una fase pandemica? Scopriamolo insieme dai dati. E se potete nel frattempo invitate qualche NoRad(io) ad aggiornarsi con questo articolo…

La elevata competitività tra i soggetti del settore fa sì che a tutti i rilasci di dati delle rilevazioni di ascolto vi sia comunicazione spasmodica sulle fette, chi ce l’ha più grossa e chi più piccola, e sostanzialmente nessuna osservazione o quasi sulla torta. Il totale degli ascolti della Radio! Gli indicatori sulla salute del mezzo? TER, la società deputata alle indagini ufficiali, diffonde anche su base trimestrale le informazioni utili sull’andamento dei quarti d’ora, del giorno medio e dei 7 giorni del totale. Qui dispongo quei dati sull’asse del tempo. Prima e durante la pandemia.

Devo derogare eccezionalmente dal confronto rigoroso tra intervalli di tempo omogenei. Il viaggio negli ascolti del mezzo parte dal 2018 e 2019 (annualità complete) e con il 2020 entra e attraversa le finestre dei singoli trimestri. Fino al più recente 4° trimestre 2021 che è pubblicato da poco. Nella volontà di fotografare gli impatti che si sono man mano verificati negli ultimi 2 anni di pandemia. I viaggi sono 3 per le altrettante variabili salienti. Gli ascolti del quarto d’ora medio, gli ascoltatori nel giorno medio e quelli dei 7 giorni. Così osserviamo tutti gli indicatori.

Gli ascolti nel quarto d’ora medio prima e durante la pandemia

Il mezzo Radio è sceso sotto la soglia psicologica dei 6.000.000 di ascolti medi tra le 6:00 e le 00:00 in ben 2 trimestri consecutivi, i primi 2 del 2021. Dopo un 3° trimestre di ricrescita, con il più recente 4° del 2021 si è addirittura superato il dato di ascolto sia del 2018 che del 2019. Ricarica del quarto d’ora medio completata!

Gli ascoltatori nel giorno medio prima e durante la pandemia

Anche nel caso del dato del giorno medio c’è stata una barriera psicologica infranta, quella dei 34.000.000 ascoltatori. Per l’ultimo trimestre del 2020 e i primi 2 del 2021 sì è stati al di sotto dell’asticella critica. Risalita importante nel 3° trimestre e con il 4° si è ora al dato del prima della pandemia che è tra quello del 2018 e del 2019. Ricarica del giorno medio completata!

Gli ascoltatori nei 7 giorni prima e durante la pandemia

Nel dato degli ascoltatori settimanali la soglia critica è a 44.000.000 ascoltatori. Per ben 5 trimestri consecutivi si è stati al di sotto dell’asticella. A partire dal 3° trimestre 2021 si è di nuovo al di sopra del livello e nel 4° si è tornati ad un valore che è precedente alla pandemia. Ricarica del 7 giorni completata!

A Long Distance Dedication

Un po’ alla Casey Kasem nella mitica American Top 40 lancio un messaggio a lunga distanza. Dedico questi splendidi dati ai NoRad(io), quei personaggi che prevedono da sempre la morte soprattutto istantanea del mezzo. Doveva essere anche il 5G a demolirlo in termini istantanei, poi la pandemia. Sbagliato! What next? Il giorno medio segnala che il 65,73% degli individui oltre i 14 anni in Italia ascolta la Radio tutti i giorni. L’83,45% lo fa settimanalmente. Cari NoRad grazie per le vostre previsioni puntualmente sbagliate. A voi l’augurio di una Radiosa giornata!