Icon: un numero speciale per celebrare il Made in Italy

Icon, il brand maschile di moda e lifestyle del Gruppo Mondadori, apre il 2022 celebrando lo stile e il talento italiani con un numero speciale, in edicola da domani, dedicato alle eccellenze che rendono unico il nostro Paese.

«Per il primo numero del 2022, che abbiamo intitolato “È stile italiano” abbiamo scelto di omaggiare quei talenti che, secondo noi, meglio rappresentano l’Italia. Tutti artisti “fatti in Italia”, ovvero made in Italy, espressione che, da decenni, è sinonimo di prodotti eccellenti e di eccellenze di cui, dalle pagine di Icon, vi raccontiamo come hanno fatto a diventare icone di un’italianità impossibile da replicare. Inimitabile, perché, a contraddistinguere ciò che viene fatto in Italia non è solo lo stile ma l’approccio culturale al progetto. Insomma, è la nostra cultura a renderci unici. Per questo, ancora oggi, il made in Italy continua ad affascinare e stupire il mondo. La copertina perfetta per il nostro Paese», ha dichiarato Andrea Tenerani, direttore di Icon.

Sei i volti protagonisti delle cover story di gennaio: il ginnasta campione del mondo Nicola Bartolini; il tennista Matteo Berrettini, primo italiano ad aver raggiunto la finale di Wimbledon; il rapper Blanco, fenomeno della musica tricolore; i nuovi volti del nostro cinema Giuseppe Maggio e Lorenzo Zurzolo e la superstar globale Laura Pausini, scelta eccezionalmente dal direttore Andrea Tenerani per la cover di Icon.

Prima italiana nella storia a vincere un Grammy e un Golden Globe, quattro Latin Grammy e una nomination all’Oscar, Laura Pausini si racconta ad Icon in un’intervista a cuore aperto. Vita da star temprata dal buon senso romagnolo: «Se son da sola chiedo sempre la camera d’hotel più piccola, perché sennò mi viene l’ansia. E il capo mondiale della Warner un giorno mi disse che ero l’unica cantante che nella storia della casa discografica non aveva mai usato un minibar d’albergo». Dalla famiglia ai modelli come Sophia Loren «mi piace essere seria, concentrata, dedicata, disciplinata come credo sia lei». E sui Måneskin commenta: «Ogni cosa che fanno rimbalza subito in Italia, e son contenta per loro. Io facevo le stesse cose, solo che ai miei tempi non c’erano i social e quindi non lo sapevate».

Su Icon di gennaio, voce anche ai grandi stilisti e imprenditori italiani come Armani, di cui si racconta il legame con il cinema; Brunello Cucinelli e la sua idea di impresa; Andrea della Valle tra heritage e innovazione. Nella sezione Destination Future tante storie celebri o sconosciute del “saper fare” italiano: il mistero di quei capolavori di artigianato che sono i violini di Stradivari, la riscoperta di una stilista visionaria come Rosa Genoni, e poi artisti e musicisti affermati all’estero, cinema, riviste indie e molto altro. Infine, nella sezione Voices, firme come Stefano Bartezzaghi e Nadeesha Uyangoda raccontano l’Italia dal loro punto di vista.

Su magazine, sito e social, spazio inoltre a tutte le passioni maschili di inizio 2022, dal beauty al beverage, dai viaggi ai motori, con anteprime e novità. Un palinsesto di contenuti che, nel mese di luglio, si arricchirà ulteriormente con il ritorno in edicola di Icon Wheels, il numero speciale di Icon interamente dedicato al mondo dell’auto e della moto, con i modelli più iconici e desiderati.

La celebrazione dei protagonisti che hanno reso il nostro Paese un esempio di eccellenza nel mondo culminerà in occasione delle passerelle di Pitti Immagine Uomo con l’evento esclusivo “È stile italiano”, organizzato da Icon. Una serata speciale, che radunerà lunedì 10 gennaio presso l’Hotel Four Seasons di Firenze alcune tra le più importanti personalità dell’industria della moda, a partire da Raffaello Napoleone, Ceo di Pitti Immagine. Ospite d’onore della serata il violinista Charlie Siem, che darà vita a un’esibizione d’eccezione.

Per garantire ulteriore visibilità al racconto di volti, tradizioni ed eccellenze del Made in Italy, in concomitanza con la manifestazione fiorentina, Icon sarà distribuito anche presso le stazioni di Milano Centrale e di Firenze Santa Maria Novella. Il primo degli 8 numeri del magazine che usciranno nel corso del 2022 godrà, inoltre, del sostegno di una campagna di comunicazione sui circuiti digital out of home.