Break the Fake campagna 3D lanciata da Urban Vision contro le fake news

La pandemia non si ferma e con l’avanzare della variante Omicron anche in Europa, tra restrizioni e chiusure, vaccinarsi rimane l’unica soluzione possibile. La campagna vaccinale si trova però a fare i conti con la propagazione delle fake news, i cui effetti sono pericolosi tanto quanto il mancato rispetto delle misure igienico sanitarie. Il problema è talmente serio da aver spinto l’Istituto Superiore di Sanità (ISS) a creare un vademecum in cui raccoglie e smentisce le più diffuse. Uno studio della Fondazione Mesit*  rivela che oltre 909mila persone seguono pagine, canali o gruppi Facebook e Telegram nei quali si dialoga sul tema vaccini, attestando al 49,3% la percentuale di fake news sulla pericolosità del vaccino. 

L’analisi dello scenario attuale ha spinto Urban Vision a prendere posizione contro la diffusione incontrollata di notizie non verificate, lanciando una campagna a sostegno della vaccinazione ma soprattutto della corretta informazione. 

Insieme al supporto creativo di dentsu, è stata realizzata una 3D animation, ultima proposta tech del digital out of home di casa Urban Vision, che sfrutta la forza del 3D applicato all’outdoor per rendere ancora più impattante il messaggio contro le fake news sul tema della vaccinazione, che condizionano negativamente l’opinione pubblica.

“La diffusione di notizie false da diversi anni influenza la popolazione su temi fondamentali, come la salute, con effetti devastanti. Urban Vision è una media company leader nei progetti di comunicazione integrata e con un presidio consistente nelle principali città italiane ed ha la responsabilità di poter assegnare grande visibilità a tematiche socialmente rilevanti, offrendo il proprio contributo per arginare la distorsione e la manipolazione delle notizie non verificate.” – afferma Gianluca De Marchi, CEO e co-founder di Urban Vision -“Con ‘Break the Fake’ ci siamo attivati concretamente, anche alla luce dei recenti sviluppi, per sostenere le istituzioni e le realtà private che operano per contrastare la disinformazione sul tema dei vaccini. La campagna è stata ideata con questo intento ed è concepita e realizzata in 3D per rafforzarne il contenuto e potenziarne l’impatto sull’opinione pubblica.”

Stefano Morelli, Chief Creative Officer di dentsu: “Mettersi alla prova su un tema così importante e delicato avendo la possibilità di sfruttare uno spazio che si prestasse così efficacemente all’idea creativa, sono stati i due elementi che ci hanno fatto da subito raccogliere la sfida. Riuscirci cogliendo davvero l’attenzione dell’opinione pubblica accendendone la curiosità, il risultato che speriamo di aver raggiunto. Le campagne che si impegnano per migliorare la società in cui viviamo, anche solo di poco, sono un dovere, specialmente in un momento come questo. Oggi più che mai quando idea, messaggio e media lavorano assieme, si aprono infinite possibilità.” 

La campagna “Break The Fake” è attualmente on air sul maxi led Urban Vision in Corso Vittorio Emanuele II a Milano.

*FONTE: REPORT SU FAKE NEWS E VACCINI COVID-19 DEL MESIT, FONDAZIONE PER LA MEDICINA SOCIALE E L’INNOVAZIONE TECONOLOGICA

Credits

Urban Vision: 

Project Manager: Marika Villa

Production Coordinator: Naike Mollica

Media Agency Manager: Barbara Daresi

Media Agency Account: Dario Costa

Dentsu Italia:

Chief Creative Officer (dentsu creative): Stefano Morelli

Head of Operations (dentsu creative): Chiara Lamera

The Big Now/mcgarrybowen:

Executive Creative Director: Stefano Battistelli / Francesco Epifani 

Creative Strategy Director: Silvia Cannata

Creative Director: Domenico de Musso / Roberto Giardinelli

Graphic Designer: Stefano Trolese

Client Director: Caterina Guastini

Isobar:

Chief Experience Officer: Diego Vurro

3d Artist: Alessio Amato

Motion Designer: Ivan Litvinenko

Casa di produzione: The Big Angle 

Film and Production Director: Flavio Nani

Filmmaker: Nicola Schito

Producer: Elisa Capetti

Post-production: PasteuP