#brevi del 30 novembre

#brevi del 30 novembre

Il Gruppo Immobiliare Progedil ha affidato a eprcomunicazione le attività di comunicazione, ufficio stampa e relazioni pubbliche.  “Abbiamo scelto eprcomunicazione per la sua grande esperienza e per la duplice capacità di affiancare il cliente in un percorso di crescita e di individuare la strategia migliore per raggiungere gli obiettivi prefissati. Siamo convinti che sarà in grado di accompagnarci al meglio in questo processo di valorizzazione del brand” commenta Marco Barile, Managing Director del Gruppo Immobiliare Progedil.

Flying Tiger Copenhagen ha affidato la gestione delle PR e delle Media Relations all’agenzia milanese AD MIRABILIA che affiancherà il team marketing di Flying Tiger Italia composto da Gabriele Traversi e Federico Berretti rispettivamente Marketing Manager e Marketing Specialist per Flying Tiger Italia. 

Zeye Group acquisisce le attività di marketing e Comunicazione del gruppo BBC Beauty Boot Camp, distributore leader nel settore Beauty. Paolo Carucci, founder Zeye dichiara: «Siamo particolarmente contenti di poter lavorare in questo segmento di mercato partendo da una posizione importante. La nostra prima campagna si chiama “Holes” e sarà declinata su alcuni media nel 2022, anche se la fase teaser è appena cominciata. Il branding sarà inizialmente sviluppato con attività online, social e Google». 

Farmogal ha scelto Different, per realizzare nuove attività di comunicazione sui propri canali digitali. Il nuovo progetto di comunicazione ruota attorno al concept “Science behind beauty”, la ricerca del benessere che passa per la scienza, creando una splendida simbiosi tra due mondi con un obiettivo comune: la cura della persona. Different ha sviluppato per Farmogal una serie di attività integrate tra content, PR, media e produzione, con l’obiettivo di intercettare sia il target B2B che l’utente finale. E’ stato inoltre realizzato lo shooting fotografico per il nuovo sito web e la relativa campagna di lancio con la produzione di foto e video e una pianificazione adv su Google (sia Display che Search), YouTube, Facebook e Instagram.

Un altro importante successo per la startup friulana MyNet, la cui app è stata scelta dal Gruppo 24 ORE per la gestione di Partner 24 ORE, un network composto da quasi 2000 tra commercialisti, avvocati, consulenti del lavoro e aziende specializzate, che condividono le proprie competenze per metterle a disposizione dei clienti con particolari necessità. 

L’Osservatorio Nestlé ha rinnovato la propria visual identity con un nuovo logo, realizzato da Nestlé Content Studio. Un’immagine grafica potente che sintetizza al primo sguardo i principi dell’alimentazione varia e bilanciata che l’Osservatorio da sempre promuove, riassumendo in modo immediato e diretto i dettami stessi della dieta mediterranea, con i suoi alimenti ‘simbolo’ alla base di una sana alimentazione. Il nuovo logo è stato presentato assieme ad uno studio che svela come l’ultimo anno ha cambiato gli stili alimentari degli italiani. Lo studio dell’Osservatorio Nestlé, presieduto dal Dottor Giuseppe Fatati, ha infatti rilevato un quadro ‘schizofrenico’ caratterizzato, da un lato, dal consumo stabile di alimenti salutari come frutta e verdura (+2%) edall’incremento di alcuni prodotti freschi come yogurt, spremute fresche e uova (+25%), mentre dall’altro da una crescita nel consumo di snack salati e carboidrati (+15%) e di carne (+6%).

L’agenzia creativa Blossom, nata a Seregno e ora presente con sede a Ginevra e Madrid, firma la nuova campagna di UNHCR #IBelong, l’iniziativa avviata nel 2014 attraverso cui l’ente delle Nazioni Unite punta a porre fine all’apolidia entro il 2024. La campagna di sensibilizzazione #IBelong ha già sollecitato gli Stati a intervenire con misure concrete, integrando gli apolidi e riducendo il numero da 10 milioni del 2014 agli attuali 4 milioni nel mondo. La campagna è stata veicolata attraverso gli account Facebook e Instagram di UNHCR e proseguirà con la stampa di manifesti per l’outdoor a Ginevra, oltre alla creazione di gigantografie per la sede di UNHCR, situata sempre nella città svizzera.