Con la campagna Sete ma di Lete e Frank Matano, Acqua Lete riesce a soddisfare ogni cellula del corpo

Se le cellule del corpo potessero parlare, chiederebbero una cosa sola, Acqua Lete. Ricca di calcio e povera di sodio, è perfetta per tutte le fasi della vita. 

Tanto che sono le stesse cellule a chiederla, nella nuova campagna Sete ma di Lete ideata da Acqua Lete e Wunderman Thompson Italy con la produzione di Filmmaster Productions.

Il progetto si inserisce nel solco dell’avanzamento di una strategia di comunicazione che WT sta portando avanti insieme a Lete, attraverso un utilizzo dei social network che porti il Brand ad essere sempre più vicino alle persone e alla loro quotidianità, lavorando su quell’empatia che da sempre è un valore riconosciuto della marca.

Gabriella Cuzzone, direttore Maketing di SGAM SPA, dichiara: “Il mondo digitale è una miniera di opportunità, l’universo ideale dove riuscire a coniugare la comunicazione di prodotto con l’intrattenimento e l’interazione con il proprio pubblico. Con la campagna Vita da Cellule Incontentabili, grazie ad una creatività straordinaria, ad una produzione curatissima e alla presenza di un personaggio di grande talento come Frank Matano, abbiamo ancora una volta innovato il nostro modo di comunicare e presentato al mercato un format di comunicazione originale e moderno.”

Si tratta di una Serie Comedy la cui regia è stata affidata al Director Riccardo Digiacomo, selezionato da Filmmaster Productions – che racconta in modo ironico, originale e leggero il prodotto e i suoi benefici sul corpo. Un corpo che è incontentabile quando si tratta di acqua.

Il primo a rendersene conto è Frank Matano, il Testimonial dell’operazione.

Le sue cellule, con la voce acuta e il tono impertinente che le caratterizza nella comunicazione del Brand, non esitano a correggerlo ad ogni sbaglio, anche a costo di metterlo in imbarazzo.

Le storiche testimonial del Brand diventano quindi le protagoniste indiscusse della campagna, stavolta senza metterci la faccia ma solo la voce.

L’operazione, che vive sui numerosi canali digitali di Lete e sui social dello stesso Frank, è composta di quattro soggetti hero da 40”, ma viene arricchita con sketch extra, errori sul set e spezzoni divertenti, per poi arrivare all’evento interattivo per eccellenza, una sorpresa – prima di tutto per gli utenti – che coinvolgerà la pagina Instagram di Lete e racconterà in modo nuovo e divertente la campagna, proprio attraverso la comicità del suo Testimonial.

Sete, ma di Lete è pronta a stravolgere i social dal mese di Novembre, portando con sé una ventata di umorismo che racconta l’unicità del Brand sotto una nuova luce, con un tono naturale, comico ed empatico. 

Un progetto in grado di soddisfare tutti, anche i più incontentabili.

Lorenzo Crespi, CCO di Wunderman Thompson, afferma: “Siamo molto felici dopo #coroacore e #setedilettura di aver avuto questa nuova opportunità per creare un digital branded content insieme ad Acqua Lete. Un progetto di comunicazione fresco, leggero e vitale. Come una bella risata, o come un bicchiere di Acqua Lete.”

Cliente: SGAM SPA

Direttore Marketing: Gabriella Cuzzone

Senior Brand e Media Manager: Mara Fabrizio

Senior Account: Veronica Carpentino 

Account Executive: Luigi del Gaudio

Idea creativa Agenzia: Wunderman Thompson

Chief Executive Officer: Giuseppe Salinari

Chief Creative Officer: Lorenzo Crespi

Creative Directors: Marco Rocca e Alessandro Polia

Junior Art Director e Copywriter: Marianna Ingenito, Luca Comasco, Silvia Filipucci

Client Service Director: Giovanna Curti

Account Supervisor: Monica Lomazzi

Account Executive: Giulia Gazzetta

Strategic Planner: Simona Bossi

Social media strategist: Ilaria Occhipinti

Junior Social media strategist: Licia Casalini

Producer: Valeria Della Valle

Talent management: Niccolò Vecchiotti per Newco MGMT

Casa di produzione: Filmmaster Productions

Regia: Riccardo Digiacomo

Produttore Esecutivo: Fabrizio Razza

Producer: Valentina Bellanza