“Impatto sul Futuro” il podcast per parlare ai ragazzi di sostenibilità ambientale, benessere e STEM

WeSchool e Deloitte  – con il patrocinio di Fondazione Deloitte – lanciano Impatto sul Futuro, il podcast da ascoltare in classe che accompagna 1000 studenti e studentesse delle scuole superiori alla scoperta dei temi e delle competenze chiave per il loro futuro professionale: la sostenibilità ambientale, il benessere personale e delle comunità, le discipline STEM (materie tecnico-scientifiche). 

I professionisti di Deloitte, che oltre al podcast hanno collaborato alla realizzazione di altri materiali informativi, hanno partecipato in prima persona, con l’obiettivo di mettere a disposizione la propria esperienza per guidare e ispirare ragazzi e ragazze nella lotta al cambiamento climatico, nella tutela del benessere psico-fisico e nella diffusione di una cultura delle STEM oltre gli stereotipi di genere.

Il podcast, reperibile sul profilo Spreaker di WeSchool, è parte di un omonimo progetto educativo di più ampio respiro, basato su metodologie didattiche innovative e reso disponibile sulla piattaforma WeSchool, unica italiana tra le tre consigliate dal Ministero dell’Istruzione. Alla fine del primo quadrimestre 2021-2022 l’esperienza si concluderà con la premiazione finale dei project work realizzati direttamente dagli studenti. 

Perché affrontare questi temi in classe guidati dal docente e dalle parole dei professionisti? Federica Leotta, Head of Education in WeSchool, afferma: «La Generazione Zeta, oggi a cavallo fra le superiori e l’università, sta per muovere i primi passi nel mondo del lavoro. Si tratta di ragazzi che hanno voglia di informarsi, sensibili ai temi sociali e ambientali ma non sempre con le idee chiare su “cosa fare da grandi” e soprattutto su quale strada intraprendere per diventarlo. Per questo portiamo in classe dati e strumenti concreti con cui aiutarli a capire come diventare cittadini attivi e consapevoli, come contribuire allo sviluppo sostenibile della società e come fare tutto questo aprendosi la strada in un mercato professionale sempre più digitale e competitivo. Lo facciamo insieme ai loro docenti, che assumono il ruolo di guida fra i contenuti per sviluppare le competenze con metodologie che mettono studenti e studentesse al centro del proprio apprendimento».

Qualche esempio di attività messe in campo dal progetto? Ragazzi e ragazze affronteranno il tema del gender gap nell’accesso agli studi e alle professioni STEM organizzando un dibattito di classe per rispondere alle richieste dell’ONU su Istruzione di qualità, Parità di genere, Lavoro dignitoso e Riduzione delle disuguaglianze. Ma organizzeranno anche un “consiglio comunale studentesco” per suggerire al proprio comune delle azioni concrete in grado di rendere più sostenibile il proprio territorio.

Gioia Ferrario, Chief Human Resources Officer di Deloitte Italia, aggiunge: «Questa collaborazione con WeSchool testimonia come Deloitte sia da sempre attenta a temi come la sostenibilità ambientale, il benessere delle persone e l’importanza della formazione STEM. Si tratta di argomenti su cui le aspettative dei giovani sono molto elevate e su cui crediamo si debba investire in termini di formazione, con l’obiettivo di fornire ai professionisti del futuro i giusti strumenti per affrontare un mondo del lavoro in rapida evoluzione”.

Le persone con background tecnologico-scientifico sono sempre più richieste dal mercato del lavoro e su questo punto, cruciale per la crescita del Sistema Paese, Fondazione Deloitte – che patrocina il progetto – si è impegnata sin dallo scorso anno con l’Osservatorio sulle materie STEM. Una nuova edizione dell’Osservatorio, a livello europeo, sarà presentata nel 2022.