Non c’è pace per il Klaus Davi, piovono lastre di marmo sul suo terrazzo a Milano

Non c’è pace per Klaus Davi titolare dell’omonima agenzia di comunicazione di impresa e noto giornalista. Nella prima mattinata di giovedi, a quanto apprende “Spot and Web”, sono piovuti dei grossi pezzi di marmo sul terrazzo del suo appartamento a Milano in Via Santa Sofia.  Il giornalista, che vive a Milano a pochi passi dalla centralissima Piazza Missori, sarebbe stato avvisato dalla donna di servizio che dopo aver  udito un rumore molto forte provenire dall’esterno, ha riscontrato, scioccata , che  grossi pezzi di marmo conficcati nel pavimento il legno dell’ampia terrazza.

Klaus Davi

Il giornalista a quell’ora, incirca le 8 del mattino , si trovata già fuori. I pezzi di marmo sarebbero precipitati staccandosi  da un cornicione per l’appunto in marmo  provenienti da una o piu finestre  di un appartamento collocato ai piani superiori dell’edificio. Pleonastico sottolineare  che se il giornalista si fosse trovato sul balcone, le conseguenze avrebbero potuto essere gravissime.

Ma non è la prima volta che il palazzo in cui vive Davi è finito sulle  cronache dei giornali. Nel 2020 è stato sgombrato ben due volte a seguito dell’impatto che i cantieri della metropolitani in via Santa Sofia avevano provocato  provocando allagamenti e crepe nell’edificio . E solo qualche mese fa qualcuno tentò di entrare nell’appartamento del giornalista durante la pausa pranzo, episodio sul quale sono state attivate indagini della Digos.

A quanto si apprende, il giornalista presenterà denuncia contro ignoti nei prossimi giorni per quanto accaduto.