Web Radio Italiane sceglie Statcast per i dati di ascolto

Web Radio Italiane, il primo aggregatore che raggruppa solo emittenti online italiane, ha scelto Statcast come piattaforma per le statistiche di ascolto in tempo reale. Questa app è stata sviluppata dalla software house romana Meway, che può vantare una lunga esperienza in ambito radiofonico e nel settore dello streaming.

Le oltre 400 emittenti collegate a Web Radio Italiane potranno così usufruire, gratuitamente per un periodo iniziale e per emittenti fino a 100 utenti contemporanei, di una gran quantità di dati e analisi minuto per minuto, utili per verificare il numero e la provenienza degli ascoltatori, per pianificare meglio la propria programmazione e anche per fornire indicazioni precise alle agenzie e agli inserzionisti pubblicitari. “Abbiamo scelto Statcast per il tipo di offerta tecnologica, per l’affidabilità nell’elaborazione dei dati e per la trasparenza nella gestione della privacy, più di qualsiasi altra piattaforma disponibile ad oggi sul mercato”, ha dichiarato Max Fuoky, fondatore e amministratore di Web Radio Italiane. “Statcast consentirà alle emittenti a noi collegate di ottenere una serie di servizi innovativi particolarmente utili per lo sviluppo del loro canale e del business pubblicitario”.

Numerose sono le informazioni che Statcast è in grado di fornire in tempo reale agli editori di web radio, tra cui: numero degli utenti unici e delle sessioni; provenienza geografica degli utenti; picchi di ascolto e di sessioni; tipologia del device digitale utilizzato dall’utente (pc fisso o mobile), browser e sistema operativo; media di ascolti nel quarto d’ora, giornaliera, settimanale e mensile; tasso medio di permanenza; classifica degli aggregatori e delle directory da cui viene ascoltata la radio; analisi del gradimento per singolo programma o fascia oraria; classifica dei brani musicali più e meno graditi dagli utenti per fascia oraria, con picco di ascolti o di abbandoni; storico della trasmissione di singoli brani musicali. La piattaforma è anche in grado di distinguere gli accessi e le sessioni dei veri utenti da quelle dei bot, gli speciali programmi automatici che monitorano quanto accade nel web. La funzionalità che però caratterizza la piattaforma riguarda la generazione dei dati aggregati per gli editori che producono più canali online: uno strumento unico, al servizio anche di agenzie pubblicitarie.

“Siamo lieti di poter fornire i servizi di Statcast alle centinaia di emittenti collegate a Web Radio Italiane”, ha dichiarato Francesco Triolo, amministratore unico di Meway. “Gli editori delle varie radio online potranno avere così un quadro preciso e dettagliato delle performance della propria emittente, in modo da poter adattare ed eventualmente correggere il palinsesto, ma soprattutto fornire dati che mirano a diventare di riferimento per il mondo dello streaming a supporto della pianificazione pubblicitaria. Statcast è in continua evoluzione e cresce con l’aiuto dei feedback dei suoi utenti più attenti. L’ultima funzionalità che abbiamo introdotto, particolarmente apprezzata, è il sistema di monitoraggio del silenzio per segnalare eventuali disservizi della messa in onda del proprio canale”.