Le Radio locali con la maggior crescita in TER 2021, 1° semestre

di Claudio Astorri www.astorri.itLe Radio locali, un perno insostituibile della emittenza Radiofonica. E anche il fulcro dei media locali e del territorio. Quali sono state le Radio locali che più si sono distinte nell’ultima rilevazione d’ascolto? Eccole…

Dopo la osservazione del dato generale del mezzo Radio e della competizione tra le emittenti del comparto nazionale, è doveroso occuparsi subito delle stazioni locali. La Radiofonia locale è un perno essenziale dell’industria Radio e ha dimostrato tutta la sua vitalità anche nei dati anticipati da TER per il 1° semestre 2021 e rilasciati l’8 luglio. Si potrà approfondire meglio la specificità delle Radio locali quando saranno pubblicati i dati dei volumi. Dobbiamo attendere il 7 settembre. Nel frattempo possiamo almeno valorizzare le emittenti che sono cresciute di più.

I dati sono del 1° semestre 2021 di TER e si confrontano con il periodo omogeneo precedente e più vicino. Lo stesso del 2019. Il parametro di analisi è quello dei quarti d’ora medi tra le 6 e le 24 (AQH), l’ultimo dei tre pubblicati ma il più importante disponibile dalle anticipazioni di TER. Una precisazione. I dati sono approssimati senza decimali e in attesa di precisazione per le frazioni di unità nei volumi elettronici. Le percentuali di crescita sono pertanto passibili di lievi ma non sostanziali rettifiche. Solo Radio locali con AQH maggiore di 5.000 (ragioni statistiche).

Le maggiori crescite in valori assoluti

Prima di promuovere chi più cresce occorre ricordare che ai primi 2 posti e in posizioni di sicurezza nei quarti d’ora della Radiofonia locale vi sono RADIO SUBASIO e RADIO BRUNO. La tabella che segue riguarda le posizioni a seguire ed è indicizzata per le emittenti con 5.000 ascoltatori medi e più in base alla crescita in valore assoluto. Belle notizie!

Il vincitore è RADIO PITERPAN

La Radio Dance/Rhythmic del gruppo KLASSE UNO di Roberto Zanella non è affatto intimorita dalla concorrenza nazionale di M2O, che peraltro perde nella sua regione di origine, il Veneto. RADIO PITERPAN ha molti argomenti a suo favore, molte frecce nel suo arco, che sono stati così ben recepiti dal suo pubblico da farne il fenomeno vincente di questa tornata. Non ho alcun dubbio che si tratti della miglior Radio Dance/Rhythic nel rapporto ascolto per popolazione servita. E’ comunque lo scatto più forte, da 26.270 a 43.000 ascolti. Più 16.730!

E’ un segnale interessante per molte ragioni. E’ una emittente giovanissima che cresce, giusto per smentire che la Radio debba o possa essere solo adulta. Poi è una crescita raccolta in un periodo sostanzialmente privato dagli eventi, a dimostrazione che anche le Radio di formato Dance/Rhythmic possano crescere in assenza degli stessi. Contrariamente alle giustificazioni dei grandi soloni. E infine è un formato che si afferma dal basso, a testimonianza che la Radio locale è oggi il miglior laboratorio di novità vincenti e di nuove esperienze di tutto il settore.

Roberto Zanella, editore del gruppo KLASSE UNO

Altre segnalazioni di crescite virtuose tra le Radio locali

Roberto Zanella consegue anche la 2^ crescita più forte in valore assoluto dopo quella di RADIO PITERPAN. Si tratta della sua ammiraglia RADIO BIRIKINA che in un colpo solo passa della 7^ alla 3^ posizione tra le Radio locali più ascoltate in Italia. E’ ora alle spalle di RADIO SUBASIO e RADIO BRUNO e ha saltato nientemeno che RADIO SPORTIVA, RADIONORBA e RADIO ITALIA ANNI ’60. La crescita di RADIO BIRIKINA è del 27,92%.

Segnalo con piacere anche la terza posizione tra i migliori scalatori di ascolto dell’ultima indagine di ascolto. Si tratta di RADIO MARTE. Dopo un inevitabile momento di transizione dovuto anche alla successione complessa allo scomparso e compianto Paolo Serretiello, l’emittente guidata da Oreste Cimmino, e con talenti a bordo come Gigio Rosa e Rosanna Iannacone, appare rigenerata per volontà degli stessi ascoltatori. La crescita nel quarto d’ora medio è superiore al 72%, da 16.200 a 28.000 ascoltatori in AQH. La piazza Radio di Napoli si riaccende.

Noto con piacere anche la crescita di RTR 99 dell’editore Carlo Bonarrigo. Molto significativa. A 12.000 ascolti medi nel quarto d’ora medio ora equivale ad una emittente storica del Lazio come RAM POWER e precede significativamente anche DIMENSIONE SUONO ROMA che pure ha un territorio di riferimento ben più esteso. E’ una Radio leader grazie a talenti al microfono come Luca Casciani e al dietro le quinte di Marco Lolli. Fenomeno già segnalato più volte, l’ultima delle quali qui. E nessuna concessionaria nazionale agisce. Intanto si vola in alto…

La crescita in Lombardia della romana DIMENSIONE SUONO SOFT è decisamente apprezzabile. Sostanzialmente un raddoppio dell’ascolto in 2 anni con l’asticella che sale a 10.000 ascolti medi nel quarto d’ora. Segna uno step di maturità nel mercato del nord che è ricco di significato. Anche questo come i precedenti è un segnale, se lo si vuole leggere, di come la Radio nella differenziazione dei formati offra occasioni di crescita significativa agli ascoltatori, agli editori e agli inserzionisti.