“È tempo di Modena”: on air la campagna di promozione turistica

È tempo di vacanze, è tempo di ripresa, è tempo di Modena.

Semplice, scandito, immediato, questo il concept della campagna firmata Studiowiki on air da poche settimane per il rilancio di Modena post pandemia.

Il lavoro è iniziato sul finire del 2020 con la gara indetta dal Comune per affidare il servizio di progettazione e realizzazione del piano di marketing digitale per la promozione e la ripresa dell’attrattività turistica della città e del suo territorio. La gara è stata vinta da Studiowiki, con una proposta ha saputo tenere insieme le tre anime dell’agenzia: strategica, creativa e PR.

Nel corso degli ultimi 5 anni, fino all’emergenza sanitaria Covid-19, il territorio modenese aveva sviluppato un progressivo e costante aumento del flusso turistico; ma con la fine della fase più acuta dell’emergenza sanitaria le località turistiche italiane si sono trovate a dover fronteggiare una situazione completamente nuova. La sfida per molte destinazioni è stata quella di ripensare in velocità il proprio posizionamento in comunicazione e il target a cui rivolgere l’offerta. 

La richiesta del Comune di Modena era orientata proprio alla ricerca di strategie e linguaggi comunicativi diversificati in base all’evolversi delle opportunità di fruizione turistica conseguenti alle fasi post emergenziali, graduando nel tempo azioni e tipologie di strumenti in relazione al progressivo ritorno alla mobilità turistica e di visita.

“L’obiettivo principale della nostra proposta era quello di ideare, progettare, realizzare e implementare un set di azioni strategiche, creative e di PR, orientate a contenere l’impatto di Covid-19 sui flussi turistici della destinazione – spiega Federico Alberto, CEO e Direttore Creativo di Studiowiki -, senza tuttavia tralasciare l’obiettivo del prolungamento della permanenza media, allargando e integrando fra loro le differenti opportunità di fruizione turistica, anche riprogettate alla luce delle conseguenze portate dall’emergenza sanitaria”.

Il turismo è uno dei comparti dell’economia che vede oggi e vedrà nel futuro prossimo stravolta la sua modalità consolidata di offerta. Un cambiamento verso il quale non si può che adottare un approccio aperto, dinamico e resiliente. Un cambiamento da governare nella capacità di coniugare la promessa di sicurezza con la promessa di libertà che la vacanza deve proporre. 

“La campagna è una multisoggetto dove il nome della cosa significata (il significante Modena) ottiene ulteriore significato, profondità e immagine connotata, attraverso la costruzione del segno tipografico basata sulle icone che rappresentano e che sono il territorio – spiega Valeria Morando, Art Director di Studiowiki. Un insieme di segno tipografico e disegno iconico in un tutt’uno che diventa simbolo tangibile della promessa di vacanza che la città rivolge ai turisti”. 

“Dal punto di vista degli insight creativi la proposta è centrata sul tempo, quale elemento connotativo e distintivo della fruizione della destinazione, sia in modalità turistica (una o più notti), sia in modalità escursionistica (una sola giornata senza pernottamento). Il tempo come simbolo di Modena ed elemento unificante dei quattro segmenti di offerta proposti: food, cultura, outdoor e motori, per cui sono stati realizzati 4 spot video attualmente on air” – conclude Federico Alberto.

“Le campagne social e digital sono frutto di una strategia personalizzata in base ai target, ai quattro segmenti di offerta individuati nel concept di campagna – food, culture, natura, motori – alla geolocalizzazione. Le campagne atterrano su visitmodena.it e sono on air da alcune settimane con investimenti su Google ADS e Facebook Ads e stanno dando i primi importanti risultati”, conclude Alessio Lo Muzzo, digital strategist di Studiowiki.

Quattro gli spot video, realizzati da Artescienza per la regia di Samuele Wurtz, giocati sui suoni e sui differenti ritmi della vacanza che è possibile vivere a Modena: Cultura, misura della bellezza; Motori, battito della partenza; Natura, armonia del paesaggio; Food, melodia dei sapori.

Le scelte che le destinazioni sapranno compiere in questo 2020 saranno il vantaggio competitivo di domani. Modena e il suo potenziale inespresso quale mix di comodità, accoglienza e qualità dell’esperienza invitano il turista a una scoperta in larga parte non ancora completamente compiuta. È tempo di Modena!