Il nuovo match vincente di Pedigreender

Oggi, a far innamorare sia Pongo e Peggy che i rispettivi padroni ci penserebbe Pedigreender: l’app gratuita che ha messo letteralmente lo zampino nel mondo delle applicazioni di incontri, dando a tutti l’opportunità di trovare nuovi compagni di giochi per il proprio cane o gatto. 

Nata in Brianza, dalle menti di due giovani amici, l’app è diventata subito virale, spingendosi oltre i confini nazionali. L’idea nasce con un obiettivo semplice ma lungimirante: trovare una soluzione smart che favorisca l’incontro tra animali domestici e i loro proprietari. Infatti, con Pedigreender, è tutto a portata di zampa: basta scaricare l’app da App Store o Google Play Store, registrarsi e individuare il match per il tuo amico a quattro zampe più vicino, grazie alla geolocalizzazione o alla ricerca tramite filtri. La dating app è in costante evoluzione e, molto presto, verrà integrata con nuove e interessanti funzionalità. 

Ora, dopo una prima campagna di lancio con affissioni digitali, Pedigreender ha scelto di fare un ulteriore passo avanti, scegliendo Fosbury ADV e The Media Lab per le proprie attività di comunicazione e per rinnovare la propria identità visiva: due realtà perfettamente integrate, specializzate rispettivamente in advertising e media. 

Il restyling ha trovato la sua massima espressione nella realizzazione del nuovo logo, pensato per trasmettere lo spirito vivace e dinamico del brand. La P del logo di Pedigreender, dopo un attento lavoro di rebranding, si è trasformata in un simbolo immediatamente riconoscibile e distintivo dell’app. 

Congiuntamente al lavoro sulla brand identity è stata attivata la campagna digital e social in particolare, supportata dalla produzione, da parte di Fosbury ADV, di tre video da 15’’ per il lancio dell’app. 

Da lunedì 7 giugno inoltre è prevista la partenza di una campagna in esterna su impianti DOOH, nelle principali città italiane. 

«È con grande soddisfazione ed entusiasmo che accogliamo i risultati di questa nuova collaborazione. Siamo felici di poter lavorare fianco a fianco con Fosbury ADV e The Media Lab, che si sono dimostrate fin da subito aperte a uno scambio sinergico di opinioni e idee, in ogni fase della lavorazione. Possiamo dire che è stato un vero e proprio match vincente!», aggiunge Fabio Gabelli, uno dei due fondatori di Pedigreender. 

Ora non resta che mettere alla prova tutte le funzionalità della nuova dating app, disponibile sia su Android che su iPhone