Su Rai3 “Tv Talk” si interroga sulla corretta informazione

Dopo le polemiche nate attorno alla campagna vaccinale, la tv è stata in grado di mettere ordine informando correttamente l’opinione pubblica? Parte da questo interrogativo il nuovo appuntamento con “Tv Talk”, in onda sabato 27 marzo alle 15.00 su Rai3. Ne discuteranno, ospiti di Massimo Bernardini, il giornalista del Tg3 Jari Pilati e Corrado Augias.

A seguire, un’altra vicenda giunta al suo apice in questi giorni: il caso Lombardia e la nuova narrazione mediatica che sta investendo l’immagine della regione. Grazie alla presenza di Augias, di contro, si esplorerà un altro racconto di Milano, quello della “città più città d’Italia” emerso dalla prima puntata della nuova stagione di “Città Segrete”.

Oltre agli immancabili ReTVeet – l’imperdibile rubrica che ripropone i momenti televisivi clou della settimana, Pino Insegno svelerà i meccanismi del suo “Voice Anatomy”, il programma televisivo con al centro la voce.

Con Claudio Gioè, invece, si commenterà  “Màkari”, la nuova fiction che lo vede protagonista, per poi analizzare una tendenza narrativa di questo genere tv: sempre più spesso gli investigatori che risolvono il giallo non sono detective di professione, ma appartengono ad altri ambiti lavorativi.

Infine, la sessuologa Nada Loffredi spiega l’iter che porta alla selezione e al successivo abbinamento dei concorrenti nel programma “Matrimonio a Prima Vista”, mentre con Luca Dondoni e Marta Cagnola si parla del ritorno di “Amici” in prima serata, con tutte le novità e i risultati ottenuti.

Ad arricchire il dibattito in studio anche Beatrice Dondi de L’Espresso e Nanni Delbecchi de Il Fatto Quotidiano e le incursioni di Saverio Raimondo.