Veronica Ferrari alla guida della business unit digitale e commerciale di Banijay

Banijay è pronta a creare una nuova business unit commerciale dedicata allo sviluppo di licensing e merchandising, brand integration, creazione e gestione del contenuto digital, branded content e diritti musicali.  

Veronica Ferrari

A guidare questa nuova realtà viene nominata Veronica Ferrari, già Commercial Strategy di Endemol Shine Italy che, dopo la recente acquisizione, è entrata a far parte di Banijay.  

La creazione di questa business unit nel ramo italiano dell’azienda, guidata da Veronica Ferrari, ha l’obiettivo consolidare il valore commerciale e promozionale attorno ai contenuti prodotti dalle società di Banijay in Italia, sviluppando nel contempo diverse aree di business che strategicamente costituiscono un asset sempre più centrale per le attività della società.   

Commercial Strategy Director di Endemol Shine Italy per tre anni, Veronica Ferrari è stata a capo della struttura di business development di YAM112003 e ha ricoperto diverse cariche in ambito televisivo e digitale per il gruppo RCS.  

Sotto la sua guida, Endemol Shine Italy si è affermata in ambito digitale, con la creazione di contenuti per Grande Fratello e la creazione e gestione digitale di format di successo quali MasterChef Italia, Family Food Fight e Antonino Chef Academy. Inoltre, ha consolidato lo sviluppo dei ricavi di tutte le brand integration e sviluppato le attività di licensing, merchandising e publishing di tutti i format principali dell’azienda. 

In questi tre anni in Endemol Shine Italy è stato fatto un grande lavoro per potenziare e far crescere internamente le attività legate agli ambiti digital e commerciale, sia in termini di volumi sia in termini di prodotti realizzati. – afferma Veronica Ferrari – Siamo riusciti sia a potenziare i risultati che ad arricchire il mercato con iniziative innovative e all’avanguardia, adeguandoci a una domanda sempre più esigente. Poter guidare oggi una business unit che curerà tutte le società di Banijay in Italia, non può che rendermi orgogliosa”.